Mal d’autunno? Ecco utili indicazioni per affrontarlo al meglio

Come sostenere il corpo e la mente per superare le difficoltà di questa stagione e utilizzarne le risorse

La ripresa degli impegni dopo la pausa estiva, sbalzi di temperatura, le giornate che s’accorciano e il sole che si vede sempre meno…l’autunno con tutta la sua bellezza è una stagione impegnativa e spesso difficile sia per il fisico che per l’umore.

Siamo nel ciclo di inspirazione della terra in questa parte del pianeta…tempo di raccoglimento, assorbimento delle forze vitali che nell’inverno vengono trattenute per essere rigenerate e poi rilasciate in primavera.

L’autunno invita al raccoglimento, questo è il suo dono, riporta in contatto con se stessi e favorisce l’introspezione; ci accompagna verso l’inverno, stagione particolarmente favorevole per le pratiche di meditazione.

Secondo la medicina cinese i polmoni sono gli organi che maggiormente sono impegnati e messi alla prova in questa stagione e l’emozione connessa è la tristezza. Mantenere attiva e sostenere l’energia di questi organi permette che il raccoglimento non diventi malinconia o chiusura in se stessi e di andare in profondità con leggerezza e serenità.

Ecco alcuni modi per farlo:

  • Ci sono specifiche sequenze dallo Yoga Ratna per mantenere attiva l’energia dei polmoni, posizioni con le braccia sollevate, gli inarcamenti indietro, alcune posizioni capovolte o semi capovolte…sono le pratiche che stò proponendo alle lezioni settimanali.
  • Lavorare su una buona respirazione è uno dei modi per sostenere l’energia dei nostri polmoni a superare nel modo migliore questa stagione, riguardo a questo puoi leggere il post per incominciare in modo autonomo.
  • Frutta e verdura hanno recettori di adattabilità che permettono un’adattamento ai cambiamenti climatici che noi non abbiamo, come non ne hanno alimenti raffinati e di origine animali. Inserire consistenti quantità di frutta e verdura, possibilmente locale, nella nostra dieta è una risorsa preziosa che permette al nostro corpo di adattarsi con facilità ai cambiamenti climatici.
  • lo yoga della risata è ciò che c’è di più efficace per attingere allo straordinario laboratorio del nostro corpo facendo scatenare una quantità significativa di “ormoni della felicità” con effetti strepitosi sull’umore.

Sono pratiche che portano un sostanziale beneficio e aiutano ad attraversare e vivere al meglio questa stagione. Se hai possibilità di partecipare ai miei incontri ti consiglio vivamente di farlo, se non puoi, con un pò di autodisciplina in parte puoi mettere in pratica in modo autonomo, seguendo le indicazioni dei post a cui ho messo il link. E per qualsiasi chiarimento mi puoi sempre contattare.

Inoltre è importante considerare che la carenza di luce solare aumenta i rischi di problemi mentali e fisici.

Non a caso in Nord Europa (Scandinavia e Finlandia) c’e’ una percentuale molto più alta rispetto ad altri paesi europei di:
  • irritabilità
  • affaticamento
  • insonnia
  • depressione
  • alcolismo
  • suicidi
Troppo spesso si sottovaluta l’importanza dell’esposizione ai raggi solari e si rinuncia o ci si limita questo bene prezioso. Anche d’inverno sarebbe utile il più possibile esporsi al sole, anche un’esposizione parziale può offrire i suoi  benefici.
Eccone alcuni:
  • migliora l’attivita’ cardiaca
  • abbassa la pressione sanguigna
  • riduce il colesterolo
  • aumenta le riserve di glicogeno nel fegato
  • equilibria il tasso di zuccheri nel sangue
  • aumenta l’energia, la forza e la resistenza muscolare
  • aumenta la resistenza del corpo alle infezioni
  • migliora la capacita’ del sangue di trasportare ossigeno
  • aumenta gli ormoni sessuali
  • migliora la resistenza alle infezioni della pelle
  • migliora la resistenza alla depressione e allo stress
  (Andreas Moritz – Timeless secrets of health and rejuvenation.)
Una parentesi di sole nel cuore dell’inverno sarebbe indubbiamente un toccasana, potenziato dalla pratica di tecnica tra le più potenti, può offrire una carica straordinaria per affrontare le sfide della vita e un’ineguagliabile rigenerazione di corpo e mente.

 Vivere nella consapevolezza dei respiri della terra e della Vita di cui siamo parte inseparabile, ci permette muoverci utilizzandone i doni e attraversare le difficoltà consapevoli che non c’è difficoltà che non avrà la sua soluzione, come notte c’è non veda il giorno e non c’è autunno che non vedrà la primavera.

Superando il velo della malinconia il viaggio continua verso il cuore dell’inverno punto di massimo raccoglimento, in questo periodo dell’anno dove il ciclo del sole è più breve, la possibilità di una pratica di meditazione profonda, che attraversano il buio dell’inverno può accompagnarci a contattare il centro della nostra luce interiore.

“In primavera le corolle dei fiori, la luna d’autunno, d’estate la bellezza che ristora, d’inverno la neve…hai forse bisogno d’altro? che ogni ora sia un’ora di felicità” Buddha

Aiutami ad offrire contenuti sempre più utili, fammi sapere le tue idee e cosa ti piacerebbe approfondire!

Con Gioia!

Shanti

[box type=”shadow”]

foto-shanty-bioShanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR e certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance in Authentic Yoga System; dal 2004 insegna yoga. » iscritta allí associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

[/box]

4 commenti
  1. patrizia
    patrizia dice:

    Cara Shanti,

    leggo sempre con interesse i tuoi blog, mi piacerebbe partecipare, mi piacerebbe avere più autodisciplina per fare da me, faccio quello che posso e che ho voglia di fare.

    Ritengo questo tuo lavoro molto generoso, e sono certa che l’ universo ne terrà conto. Grazie

    Patrizia

    Rispondi
    • shanti
      shanti dice:

      Presto arriva un video di una lezione di pratiche per l’autunno che potrai fare da te quando vuoi e puoi 🙂

      Grazie di cuore per la tua condivisione!

      Rispondi
  2. Donatella desideri
    Donatella desideri dice:

    Sono felice degli insegnamenti offerti per la stagione autunnale li eseguo quando posso e come posso…….e per l’inverno quali possono essere le asanas le piu’ indicate? Ti ringrazio tanto e ti auguro un felicissimo 2014.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *