Respiro e paura, quale è il pericoloso errore che molti fanno?

 Scopri quando controllare e modificare il proprio respiro ha l’effetto opposto a quello desiderato.

Lo yoga propone straordinari tecniche che attraverso il respiro permettono di avere degli effetti immediati sull’emotività, portando rilassatezza, benessere, e fiducia in se stessi. Ma ciò che funziona e ci fa stare bene, se utilizzato nel momento sbagliato non solo non ci fa ottenere l’effetto desiderato ma peggiora la situazione.

Nei momenti in cui vivi emozioni di paura o ansia,  cercare di controllare le risposte fisiologiche del tuo corpo pensando così di contenere ed arginare l’intensità di quell’emozione può peggiorare notevolmente la situazione. Questa modalità e le sue conseguenze sono ancora più esasperate  nel caso di persone che conoscono e utilizzano le tecniche di respiro dello yoga nel momento sbagliato.  Il leggero stato di ansia diventa paura, la paura aumenta e diventa paralizzante in questo tentativo di risolverla.

Le tecniche di respiro di yoga aiutano efficacemente nella gestione e nel superamento di queste emozioni attraverso una pratica regolare in modo tale da aumentare il benessere, la tranquillità e la rilassatezza,  non momento del disagio, ma in una condizione di normale stato psicofisico. Eseguite correttamente riducono la produzione di ormoni dello stress (cortisolo e adrenalina) e tranquillizzano il sistema nervoso. L”idea di fondo non è combattere il malessere ma aumentare lo spazio dell’agio, del benessere, della rilassatezza e dell’equilibrio psicofisico. Diventando più rilassata/o e avendo aumentato lo spazio dell’agio e della rilassatezza il modo in cui reagirai alle circostanze cambierà, diventi meno reattiva/o e quindi meno vulnerabile rispetto a ciò che accade.

Quando la reattività è alta, sei meno efficace e la tensione aumenta in un circolo logorante che puoi facilmente interrompere con la giusta pratica fatta in modo corretto. Sono pratiche che permettono di agire su se stessi e padroneggiare e curare la nostra interiorità, avere l’esperienza di questo accresce significativamente il senso di fiducia in se stessi e nelle proprie capacità, fortificando il nostro carattere e autostima.

Quando poi c’è  un accumulo di emotività e basta una goccia per fare traboccare il vaso, utilissime sono Sessioni di Respiro metodo “Skills”  che permettono un’importante purificazione di situazioni emotive non risolte che congestionano il sistema energetico ed emotivo offrendo una profonda sensazione di sollievo e leggerezza, un’ottimo modo per creare canali di sfogo ed evitare che la diga di rompi.

Incomincia a evitare di peggiorare non intervenendo nel momento del disagio, se lo accogli  ti attraverserà e scivolerà via spontaneamente, se lo combatti diventerà tanto grande e persistente fino a paralizzarti

“La realtà non è ciò che ci accade, ma ciò che facciamo. con quello che ci accade.” (A.Huxley).

Scrivi un tuo commento è nella condivisione e nel confronto che si cresce!

Con Gioia!

Shanti

[box type=”shadow”]

foto-shanty-bioShanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR e certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance in Authentic Yoga System; dal 2004 insegna yoga. » iscritta allí associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

[/box]

 

2 commenti
    • shanti
      shanti dice:

      Ciao Gloria!:-) Sì, certamente posso suggerire una semplice pratica da fare in autonomia…anche se non è facile perché il migliore modo per impararle è di persona, ma penserò a qualcosa di semplice ed efficace da poter proporre su un post…o come audio…Ti abbraccio forte, grazie per il tuo suggerimento a presto!

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *