Tre posizioni yoga per l’inverno e i loro benefici

Tre posizioni di yoga per proteggere e rigenerare il corpo e gli organi riserve della nostra energia vitale.

Come ho spiegato nel post sui diversi modi per affrontare l’inverno e le posizioni più indicate; gli organi di questa stagione sono i reni, corrispondenti al chakra svadhisthana e all’elemento acqua.

 In questo post ti mostro tre posizioni che proteggono, sostengono e rigenerano l’energia di questi organi che sono riserve della nostra forza vitale.

Sono organi particolarmente sensibili al freddo, è importante proteggerli per non disperdere la loro preziosa energia, quindi la prima cosa sicuramente è tenere bene al caldo questa parte del corpo.

N.B. non eseguire le posizioni senza prima avere letto le indicazioni e le controindicazioni!

Queste tre posizioni offrono un’azione particolarmente rigenerante per questi organi che sono corrispondenti all’emozione della paura. Sono posizioni che portano un’azione riequilibrante su tutti i fluidi corporei e sostengono il corpo in questo particolare momento di raccoglimento e rigenerazione delle forze vitali. Ricorda che l’ascolto e il rispetto del corpo e i suoi limiti è il fondamento della pratica.

1. Setu Baddha Asana La Posizione del Ponte LegatoTre posizioni yoga per l'inverno

L’azione predominante è sugli elementi acqua e aria, elasticizza e rafforza la schiena, espande la cassa toracica a beneficio della respirazione, è una di quelle posizioni che favorisce il sonno. Meglio non eseguirla i primi giorni del ciclo. Se non riesci ad allacciare le caviglie con le mani puoi usare due strisce di stoffa da passare intorno alle caviglie e tenerle con le mani. Mantieni respirando lento e profondo con i glutei attivi per sostenere la schiena.

 

 

2. Viparita Karani Asana La Posizione dell’Azione InvertitaTre posizioni yoga per l'inverno

Questa è una posizione capovolta, non va eseguita durante il ciclo mestruale, né in caso di pressione molto alta (porta ad aumentare la pressione) né in caso di distacco della retina, né in caso di discopatie nell’area cervicale, nè ipertiroidismo accentuato. Come tutte le posizioni capovolte va evitata in questi casi e offre numerosissimi benefici. Sono posizioni che hanno un’azione straordinariamente rigenerante per il sistema cardio-circolatorio, per la circolazione linfatica, porta una importante azione di stimolazione del diaframma a benefico di tutta la respirazione, regolarizza le funzioni ormonali e le ghiandole endocrine, porta nutrimento ai capelli e alla pelle del viso.…insomma benefici straordinari che rigenerano profondamente il corpo intero.

Esecuzione: come nella foto, fai attenzione che il peso si mantenga sulle spalle e sulle braccia e mantieni così l’arco della zona cervicale senza caricare il peso sul collo.

Tre posizioni yoga per l'inverno 3. Ardha Chandra Asana La Posizione della Mezza Luna (una delle tante varianti)

La luna è il pianeta che governa l’acqua, simbolo dell’energia femminile che  favorisce il raccoglimento, l’intuizione e l’introspezione. Anche in questa forma un’azione particolarmente rigenerante per i reni e sul respiro. Mantenendo la posizione nell’immobilità per lo stesso numero di respiri dai il tempo al respiro di rilassare tutti i muscoli della cassa toracica per una respirazione più ampia e completa. È una posizione particolarmente indicata per riposare e rigenerare la colonna vertebrale.

È utile prima di prendere queste posizioni fare qualche movimento di riscaldamento e alla fine qualche minuto di rilassamento. Sono posizioni tutto sommato semplici, che se riesci a mantenere per una decina di respiri ti permettono di sentire un’immediata azione rigenerante nel corpo e nella mente e di preservare e sostenere il tuo corpo in questo ciclo invernale che è tempo di assorbimento e rigenerazione delle forze vitali. Forze che se custodite e protette sbocceranno in modo più vigorose e pieno in primavera ed estate. 

Ti è piaciuto questo post? Condividi con i tuoi amici!

Con Gioia!

Shanti

[box type=”shadow”]

foto-shanty-bioShanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR e certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance in Authentic Yoga System; dal 2004 insegna yoga. » iscritta allí associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

[/box]

10 commenti
  1. valentina
    valentina dice:

    ciao,
    proverò a praticare in particolare la posizione del ponte legato assieme a mia figlia undicenne che tende a spaventarsi molto delle cose “brutte” che la vita può riservarci e per questo ad essere insonne. magari sarà anche fonte di ispirazione per lei, per una nuova posizione di hip-hop!
    doppiamente grazieee.

    Rispondi
  2. shanti
    shanti dice:

    Potrebbe essere che non le basta fare il ponte per risolvere, ma tanto vale provare e ad ogni modo non può farle che bene…e fammi sapere! Grazie della tua condivisione! 🙂

    Rispondi
    • Team Passione Yoga
      Team Passione Yoga dice:

      Ciao Salvatore! Presto pubblichiamo un video corso specifico per la gestione dello stress, ti invito ad iscriverti su http://www.passioneyoga.it/corsogratuito così riceverai le notifiche appena sarà pronto.
      Una cosa che puoi fare è digitare nel riquadro dove c’è scritto “cerca” le parole stress, ansia o respirazione; ti verranno fuori tutti i post con esercizi di respiro e altro che ti possono aiutare. Scegli quelli che ti sembrano più alla tua portata.
      Buona pratica! 🙂

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *