E’ arrivata l’estate, hai sete di buon umore? Scopri il cocktail della gioia!

E’ scientificamente provato che sorridere e ridere, anche senza motivo dona vitalità e salute.

Sorridere senza un motivo…ma che assurdità è questa? E’ una delle prime reazione di chi sente parlare di yoga della risata. Ma prima di farti distrarre dall’ apparente semplicità e stranezza della cosa, ti invito a leggere gli studi sempre più numerosi che evidenziano gli effetti positivi fisici e psichici del sorriso sull’organismo umano (Ekman P, 2001) (Berk LS, 2007).

E’ accertato che quando un individuo sofferente sorride, il suo dolore diminuisce d’intensità sia in fase iniziale, sia nel caso dovesse ripresentarsi, perché la sua attenzione si sposta sull’atto del sorriso. In particolare, si è visto che il sorriso favorisce il rilascio di endorfine ed encefaline, riduce la secrezione di cortisolo ed epinefrina, proteggendo dallo stress e dal dolore fisico con conseguente maggior rilassamento muscolare e recupero dallo sforzo fisico (Shin HS, 2011), migliore stabilità del sistema cardiocircolatorio (Tan SA, 2007), incremento dell’ossigenazione del sangue e insieme della diminuzione della depressione per attivazione della liberazione di serotonina. (Fonzi L, 2010), (Shahidi M, Mojtahed A, et al. 2011).

Inoltre, è stato dimostrato che la risata aumenta il livello di anticorpi (immunoglobina A) nelle mucose del naso, delle vie respiratorie e nella saliva (Toda e Ichikawa, 2012), diminuendo il rischio d’insorgenza di malattie infettive (Bennett MP, 2003). Perfino se indotta artificialmente, la risata, viene interpretata dal corpo come se fosse reale (Ruch. W. e Ekman, P. 2001) e produce effetti benefici (Kataria M, 2004) con il risultato di stimolare, in tutte le cellule dell’organismo, la formazione di molecole della felicità, cui si deve la stabilizzazione del sistema ormonale e il rafforzamento di quello immunitario (Berk LS, 2001).

Anche la pratica della gratitudine, pur meno studiata rispetto a quella del sorriso, sembra avere un effetto positivo sulla depressione che, in generale, consiste nell’acquisizione di una visione più positiva del mondo (Mccullough ME e Emmons RA, 2002) caratterizzata da:

  • Aumento della fiducia reciproca nella comunicazione interpersonale (Grant AM, 2010);
  • Ritorno a uno stato di felicità vissuto in precedenti occasioni (Szloboda P, 2008);
  • Percezione meno dolorosa della realtà corrente (McCullough ME e Tsang JA, 2004);
  • Soluzione di situazioni di disagio;
  • Alleviamento di sentimenti d’impotenza e/o sconforto.

Insomma, ridere e sorridere anche senza motivo è tra le strategie più efficaci, semplici, economiche e senza effetti collaterali che abbiamo a disposizione. 

La saggezza popolare ci dice da sempre che “ridere fa buon sangue” la scienza lo conferma, ma ancora più che parlarne e informarsi quello che farà la differenza nella tua vita, è un’esperienza che ti possa fare toccare con mano e vivere intensamente gli strepitosi effetti del sorriso e della risata e del su di te. Scopri ora come fare! QUI (link)

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con i tuoi amici!

[box type=”shadow”]

foto-francesco-bio
Francesco Giombini: Medico Chirurgo e Specialista  in Anestesia e Rianimazione e Agopuntura. Esperto di Medicina Tradizionale Cinese, amante delle medicine alternative, delle filosofie orientali. Ha una visione olistica dellíuomo, della natura e del mondo, che lo spinge a ricercare il modo di conciliare la scienza con la spiritualità.
Leggi la mia biografia

[/box]

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *