Alleviare i sintomi della sclerosi multipla con lo yoga

Ecco i significativi miglioramenti ottenuti da un programma di yoga di otto settimane

La sclerosi multipla (SM), chiamata anche sclerosi a placche, è una malattia autoimmune cronica demielinizzante, che colpisce il sistema nervoso centrale rendendo difficoltosa la comunicazione tra cervello e midollo spinale. La malattia può manifestarsi con una vastissima gamma di sintomi neurologici e può progredire fino alla disabilità fisica e cognitiva. Ad oggi non esiste nessuna terapia nota. Per questo motivo la ricerca si è interessata anche di tecniche alternative.

Un recente studio pubblicato a maggio su The Journal of Alternative and Complementary Medicine, condotto dalla dottoressa Susan Fogerite Gould, dell’Institute for Complementary and Alternative Medicine, ha dimostrato l’efficacia dello yoga nel migliorare la qualità di vita dei pazienti affetti da questa patologia. Dei 72 pazienti reclutati, soltanto 15 avendo i requisiti medici per partecipare, hanno preso infine parte allo studio.

Il programma di yoga prevedeva una pratica di 8 settimane alla fine delle quali i ricercatori hanno evidenziato una migliore capacità da parte dei pazienti di camminare per brevi distanze e lunghi periodi di tempo. Alcuni partecipanti infatti, prima dello studio, avevano addirittura difficoltà a rimanere soltanto in piedi. Si è dimostrato inoltre un miglioramento dell’equilibrio, della coordinazione motoria e aumento della capacità di mettersi in piedi dalla posizione seduta. Anche la salute mentale ha ottenuto dei benefici, così come la concentrazione, la vista, il controllo della vescica, il camminare e una diminuzione del dolore e della fatica.

«Lo Yoga non è solo esercizio fisico, è un intero sistema di vita, e anche se non è attualmente prescritto per le persone con SM, potrebbe rivelarsi un trattamento molto utile», sottolinea nel comunicato Rutgers la prof.ssa Fogerite Gould, che presenterà i risultati dello studio il 26 settembre al Symposium on Yoga Research al Kripalu Institute in Massachusetts.

Il gruppo di esperti di yoga che ha seguito lo studio della Fogerite ha voluto che il programma fosse completamente integrato comprendendo anche la filosofia, esercizi di respirazione, le posture, il rilassamento e la meditazione.

Questi sono gli elementi che comprendono tutti gli aspetti dello yoga e che dovrebbero essere inseriti in una proposta di yoga completa e di qualità che presenti tutta la bellezza di questa disciplina così articolata e complessa, ma allo stesso tempo così generosa e alla portata di tutti.

“La mattina quando vi alzate, fate un sorriso al vostro cuore, al vostro stomaco ai vostri polmoni, al vostro fegato. Dopo tutto, molto dipende da loro.” 
THICH NHAT HANH

Ti è piaciuto il post? Condividi con i tuoi amici!

Con Gioia!

Shanti

[box type=”shadow”]

foto-shanty-bioShanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR e certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance in Authentic Yoga System; dal 2004 insegna yoga. » iscritta allí associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

[/box]

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *