Le quattro posizioni yoga più indicate in caso di depressione

Ecco come e perché lo yoga può essere un valido aiuto nel superare stati di depressione

 La pratica dello yoga in generale può essere un valido aiuto per chi soffre di depressione e ci sono specifiche posizioni yoga particolarmente indicate al caso, in questo post ti indicherò quali. Parliamo di un malessere sempre più diffuso, di cui anche tu avrai molto probabilmente fatto esperienza almeno qualche volta nella tua vita.

Secondo l’OMS (l’organizzazione mondiale della sanità) entro pochi anni la depressione sarà la patologia che, insieme alle patologie cardiovascolari, si espanderà sempre di più nei paesi industrializzati. Sarebbe quindi indicato intervenire subito, quando si manifestano i primi piccoli sintomi, che se ignorati crescono e diventano invalidanti. In questi casi lo yoga potrebbe spegnere un incendio quando è solo una scintilla, mentre in caso di stati già avanzati è sicuramente indispensabile che la pratica dello yoga sia affiancata da un percorso di psicoterapia.

quali sono le cause più frequenti?

Può avere differenti cause, anche fisiche, sebbene più frequentemente si presenti come conseguenza di un cambiamento importante e imprevisto e, specie nelle società consumistiche che promuovono “l’eterna giovinezza” a fini commerciali, anche in chi si accorge di “invecchiare” e si sente impreparato e angosciato di fronte a questa eventualità. Correlata ai meccanismi di funzionamento dei neurotrasmettitori responsabili della stabilità dell’umore, la depressione viene vissute dal corpo come una condizione di stress, per la quale si attiva la produzione di ormoni quali cortisolo e adrenalina.

E’ stato dimostrato da numerose ricerche su gruppi di volontari di tutte le età condotte in alcune università negli U.S.A. che gli esercizi yoga aumentano il livello di GABA (acido gamma-amminobutirrico), neurotrasmettitore che inibendo la trasmissione nervosa al cervello, abbassa i livelli dello stress e produce uno stato di calma mentale che favorisce le risorse innate del corpo e della mente nel trovare un nuovo equilibrio.

Le quattro posizioni yoga più indicate

In realtà c’è ne sono numerose altre…ma ti riporto quelle tra le più rilevanti e facili da riportare in un breve post. Come preparazione a queste posizioni tutte le varianti del saluto al sole sono indicate, ma anche semplici esercizi di riscaldamento possono andare bene. (vedi il video con la sequenza di riscaldamento)

  1. Mahamudrasana – la posizione del grande gesto – Scopri la foto e le indicazioni su come eseguirla
  2. Viparita karani asana – La posizione dell’azione invertita – utile anche in caso di insonnia
  3. Svan asana – la posizione del cane
  4. Dharmikasana – la posizione della devozione

Puoi eseguire queste posizioni in sequenza, così come le ho scritte, e terminare con qualche minuto di rilassamento.

Un’altro modo per rompere schemi respiratori che fanno persistere il malessere emotivo è ridere. Ti consiglio tutte le volte che puoi di fare delle sessioni di yoga della risata, che crea una cascata di endorfine che scuotono e rigenerano profondamente corpo e mente.

indicazioni generali

Le pratiche dello yoga ti possono aiutare molto, ma verifica provando su di te i risultati che ti offre, non tutti reagiscono allo stesso modo. Anche se ci può volere del tempo per risolvere, ciò che funziona deve darti qualche beneficio da subito, se no prova altro. Importante non persistere in cose che non danno qualche cenno di miglioramento da subito, specialmente quando c’è di mezzo una situazione delicata come può essere la depressione.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo ora con i tuoi amici!

[box type=”shadow”]
Mariella FonteMariella Fonte insegnante di yoga (200 h RYT in Authentic Yoga System) da più di quarant’anni si occupa di yoga, alimentazione naturale, benessere psico-fisico e ricerca spirituale. Esperta cuoca in cucina naturale, creatrice di centinaia di deliziosi piatti vegetariani, vegani, crudisti della tradizione mediterranea, indiana e ayurvedica. Da dieci anni collabora nell’organizzare vacanze yoga, occupandosi dei corsi di cucina naturale proposti all’interno delle vacanze stesse.


 Leggi la mia biografia

[/box]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *