Come praticare gli esercizi yoga in gravidanza

Gli esercizi yoga in gravidanza possono aiutarti a vivere al meglio questa esperienza e prepararti al parto in modo naturale.

 Lo yoga è una disciplina adattabile quasi a tutti i tipi di persone ed età. Specifici esercizi yoga per la gravidanza, possono quindi essere di grande aiuto durante questo particolare momento nella vita di una donna.
A me lo yoga ha aiutato tanto, anche in gravidanza. Ho avuto tre figli, con gravidanze e parti naturali, e capisco l’ansietà e i dubbi che a volte opprimono le mamme in attesa; specie oggi, che si tende a medicalizzare sempre più gravidanza e parto. Spesso  infatti, vengono vissuti entrambi, sia da parte della donna che di chi si prende cura di lei, quasi come una patologia da monitorare con apprensione.
La respirazione, la meditazione, la recitazione di mantra, per me sono stati fondamentali. I risultati? Calma, concentrazione, rilassamento generale e – grazie a esercizi appropriati – elasticità di pelvi, schiena, muscoli dorsali e addominali, che mi hanno reso più facile questa esperienza. Non posso dire di aver avuto parti “indolori”, ma grazie allo yoga, ho vissuto la nascita dei miei figli con serenità, in grado di affrontare e tollerare il dolore fisico, e gestire quella pioggia di emozioni che, quasi inevitabilmente, accompagnano un evento così importante.
Durante il primo trimestre di gravidanza è meglio evitare qualsiasi esercizio fisico e concentrarsi solo sugli aspetti di rilassamento, meditazione e respirazione sotto la guida di un’insegnante. In seguito la pratica andrebbe adattata in modo mirato ad ogni fase, man mano che i mesi passano.

i vantaggi di pratica esercizi yoga in gravidanza

Grazie alle posizioni yoga in gravidanza è possibile gestire quei disturbi fisici e non, correlati all’aumento di peso, ai cambiamenti ormonali e a un’emotività vissuta spesso con un’intensità prima mai conosciuta, inoltre sono molto utili per:

  • alleviare il mal di schiena
  • diminuire il carico venoso delle gambe migliorando la circolazione
  • dare sollievo nei casi di infiammazione del nervo sciatico
  • favorire la digestione ed eliminazione
  • preparare al travaglio
  • rafforzare ed elasticizzare la zona pelvica e il perineo, cosa che faciliterà il parto.
  • gli esercizi di respirazione, permettono alla donna di migliorare l’ossigenazione nel suo corpo e in quello del bambino, e di gestire ansia e tensioni sia fisiche che emotive.
  • il rilassamento e la meditazione favoriscono la comunicazione e il contatto emotivo con il proprio bimbo sia prima che dopo il parto.
Detto questo raccomando di evitare improvvisazioni e pratiche “fai da te”.
Il modo più efficace e sicuro per avere i benefici che gli esercizi yoga in gravidanza possono dare è farti guidare da un’insegnante yoga che ha fatto una formazione specifica e partecipare a un corso di yoga “premaman”, insieme ad altre donne che vivono la stessa esperienza.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con i tuoi amici!

[box type=”shadow”]
Mariella FonteMariella Fonte insegnante di yoga (200 h RYT in Authentic Yoga System) da più di quarant’anni si occupa di yoga, alimentazione naturale, benessere psico-fisico e ricerca spirituale. Esperta cuoca in cucina naturale, creatrice di centinaia di deliziosi piatti vegetariani, vegani, crudisti della tradizione mediterranea, indiana e ayurvedica. Da dieci anni collabora nell’organizzare vacanze yoga, occupandosi dei corsi di cucina naturale proposti all’interno delle vacanze stesse.


 Leggi la mia biografia

[/box]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *