(VIDEO) Saluto al Sole per principianti e 1 beneficio poco conosciuto

Il Saluto al Sole è uno degli esercizi di yoga più diffusi, eccolo spiegato per i principianti e 1 prezioso beneficio che dona al corpo e alla mente.

Il Saluto al Sole è uno degli esercizi di yoga più conosciuti, ed è una delle prime pratiche che i principianti possono imparare; l’ideale sarebbe praticarlo tutti i giorni, ma anche se lo pratichi 2/3 volte a settimana potrai osservare un rapido miglioramento nella tua postura, flessibilità, tono muscolare e coordinamento motorio.

E’ una sequenza di movimenti guidati dal respiro, che allunga e tonifica su tutti i principali gruppi muscolari del corpo ed è un modo eccellente per prepararti alla pratica delle asana, le posizioni yoga.

Questi sono alcuni dei benefici più conosciuti di questa sequenza, ma c’è ne sono altri meno conosciuti che ti invito a scoprire qui di seguito, che rendono questa pratica il rimedio ad uno squilibrio che colpisce quasi tutta la popolazione dei nostri giorni.

Trovi il VIDEO in cui ti mostro i vari passaggi della sequenza in fondo all’articolo, ma prima di guardarlo e praticarlo ti invito a ricordare che lo yoga pur offrendo numerosi benefici fisici non è una ginnastica, quindi:

  1. Prima di incominciare siedi comodamente per un paio di minuti con gli occhi chiusi, stai l’immobilità e nell’ascolto, accennando un sorriso. Questo ti permetterà di riconnetterti con il tuo corpo e al momento presente ed essere nella pratica piuttosto che occuparti solo di fare.
  2. Praticare regolarmente il Saluto al Sole è un modo tutto sommato semplice per ritrovare e mantenere un’ottima forma fisica, ed è anche un modo per riconnetterti alla fonte di energia vitale dell’universo: il Sole. Questo dipende molto dalla tua intenzione ed attenzione e ti permetterà di rigenerarti e riequilibrarti non solo fisicamente ma anche energeticamente.
  3. All’inizio e alla fine della sequenza, medita sulla luce del Sole come specchio della tua luce interiore.
  4. Senti l’energia del particolare momento dell’anno che stai vivendo, i cicli della Vita di cui sei parte. Ora siamo nella fase discendente dell’energia solare, un momento favorevole al raccoglimento, all’introspezione, a ricontattare il tuo “sole” interiore.

Questi sono alcuni elementi importanti, anche il modo con cui inizi e finisci è fondamentale, scopri di più in questo post: http://www.passioneyoga.it/blog/2015/01/04/il-modo-migliore-di-iniziare-e-concludere-i-tuoi-esercizi-di-yoga/

Un prezioso beneficio, fondamentale per il corpo e la mente

Il saluto al sole attiva la respirazione nel punto di giunzione del corpo in cui la gabbia toracica incontra l’addome. Sotto il diaframma ci sono il fegato e lo stomaco, che sono essenziali per la digestione e sopra il diaframma ci sono i polmoni e il cuore. Se questa zona diventa rigida , la funzione degli organi sopra e sotto il diaframma è compromessa ed essendo strettamente connessa con il sistema nervoso anche lo stato emotivo e mentale ne sono condizionati.

Questa pratica permette di mantenere il diaframma e la zona addominale libera da tensioni cosa che è fondamentale per una salute ottimale e per il benessere emotivo e mentale.

Il saluto al sole con movimenti simili ad una fisarmonica, ad ogni estensione ripristina l’elasticità del diaframma e ad ogni flessione rilassa i relativi tessuti e aumenta il flusso di sangue, cosa che lubrifica e mantiene la salute degli organi e dei muscoli associati.

Siccome l’intero esercizio collega una flessione con un espirazione e un estensione con un inalazione si concentra l’effetto alla giunzione tra il diaframma e l’addome – luogo dove una serie di problemi di salute hanno sede.

La corretta pratica di questo esercizio permette la creazione di elasticità tra il diaframma e l’addome, può quindi migliorare la respirazione, diminuire lo stress, favorire il controllo del peso, migliorare il sonno, tonificare il cuore e i polmoni e migliorare la digestione e l’umore.

Ecco quindi il video, incomincia a praticarlo più spesso che puoi, ripetendolo almeno 6 volte e poi gradualmente aumenta fino a raddoppiare il numero di esecuzioni.

Quando avrai imparato bene questa prima sequenza puoi esplorarne altre varianti, eccone alcune:

Saluto al sole con esercizi di preparazione: http://www.passioneyoga.it/blog/2015/09/02/saluto-al-sole-con-esercizi-di-preparazione/

Saluto al sole variante semplice: http://www.passioneyoga.it/blog/2015/04/30/video-saluto-al-sole-variante-semplice/

Il saluto alla figlia del sole: http://www.passioneyoga.it/blog/2013/07/09/il-saluto-alla-figlia-del-sole/

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!

[box type=”shadow”]

foto-shanty-bioShanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR, insegnante certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance; dal 2004 insegna yoga. E’ iscritta all’Associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

[/box]

 

20 commenti
  1. Giuseppe
    Giuseppe dice:

    Grazie SHANTI prima di tutto. E’ un piacere seguirti

    Sono uno sportivo e faccio agonismo da molto tempo e sinceramente non pensavo di appassionarmi
    cosi alla pratica dello yoga, anche perchè ne sto traendo degli enormi benefici e questo grazie a Lei.

    Volevo avere una precisazione in merito :
    Quando è meglio nell’arco della giornata praticare gli esercizi.
    Se è necessario farlo a stomaco vuoto e se si può abbinare dopo una seduta di allenamento pesante.

    Cordiali saluti
    Giuseppe

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ciao Giuseppe!
      Scusami se ti rispondo ora, ma stavamo aggiornando il sito e non potevo farlo prima.
      Grazie per avermi scritto e sono molto felice che ti stai appassionando allo yoga; proprio perchè è così diverso dallo sport è complementare e riequilibrante, quindi può aiutarti e darti molto!
      Sì è molto importante praticarlo a stomaco vuoto ed è ottimo dopo un allenamento: ti permetterà di distendere i muscoli e recuperare con facilità. Ti consiglio di provare anche prima dell’allenamento ed osservare come il tuo corpo reagisce e in base a quello avrai un idea ancora più chiara di cosa è meglio per te.
      Buona pratica a presto 🙂

      Rispondi
  2. elisabetta
    elisabetta dice:

    grazie per i video, molto chiara nelle spiegazioni, sto provando a imparare a fare il saluto al sole e mi ritrovo molto in difficolta nel portare i piedi vicino alle mani, sto cercando di seguire il tuo consiglio, ma con un piede anche se con difficolta riesco l’altro sembra inchiodato cosa posso fare?

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ciao Elisabetta!
      Scusami se ti rispondo ora, ma stavamo aggiornando il sito e non potevo farlo prima.
      Grazie per il tuo commento, sono molto felice che trovi le spiegazioni chiare.
      Sì, ho ben presente la difficoltà che mi dici, è uno sei passaggi più difficili. Quello che puoi fare è degli esercizi di preparazione per la flessibilità delle gambe e anche. Provo a descriverteli, scriverli è un pò più difficile che con un video ma ci provo…
      Da in piedi porta indietro la gamba sinistra (fai questo esercizio su tutte e 2 i lati anche se uno è più rigido) e appoggia le mani ai lati del piede destro appoggia alla terra il ginocchio sinistro; inspira ed espirando porta il bacino verso il tallone sinistro, inspira e vieni avanti, ripeti una decina di volte. Poi con l’altra gamba. Spero che sono riuscita a spiegarmi…pratica con costanza e vedrai che il corpo risponderà molto bene! 🙂

      Rispondi
  3. Santa
    Santa dice:

    Grazie …..sei molto brava nelle spiegazioni e sto capendo sempre meglio le posizioni.
    Ti ringrazio anche e soprattutto che continui a fare delle lezioni gratuite
    Avrei voluto iscrivermi al corso ma non avevo a disposizione la somma
    Continuo a seguire con molto interesse i tuoi consigli preziosi
    Grazie
    Santa

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ciao Santa, grazie!
      Anche se di tanto in tanto venderò dei corsi articolati e approfonditi su determinati argomenti, continuerò sempre a pubblicare contenuti gratuiti in modo che tutti indistintamente possono ricevere spunti e indicazioni per la pratica! A presto quindi! 🙂

      Rispondi
  4. Serena
    Serena dice:

    Buonasera Shanti mi sono da poco avvicinata a questa pratica, la sensazione di benessere che segue queste mie primi esercizi è eccezionale, ne sono entusiasta. Oltre al saluto al sole sto facendo esercizi di respirazione sempre partendo dai tuoi video.
    Avrei una domanda,ho letto,non ricordo dove,di non eseguirlo nei giorni del ciclo, vorrei avere un tuo consiglio.
    Infinitamente grazie .
    Serena

    Rispondi
  5. Benedetta
    Benedetta dice:

    Buonasera
    Lo yoga mi ha sempre affascinato ma per classici impegni quotidiani ( lavoro, figli, casa e rogne varie) non l ‘ho mai praticato.
    Oggi, a 40, per la prima volta in vita mia, ho fatto il saluto al sole.
    Ho pianto.
    La ringrazio di cuore per questo tempo e questa cura di cui ci fa dono.

    Rispondi
  6. Sara
    Sara dice:

    Ciao shanti!!!!! Ti seguo spesso su fb vedo i tuoi video e devo dirti che sei veramente brava e professionale!!!! Il saluto al sole e’ una delle pratiche dello yoga che amo molto ! La mia domanda è’. : alla mattina quante sequenze del saluto al sole si devono fare? Grazie ,spero un giorno di poteri incontrare !!!

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Sara Grazie! 🙂 Si può incominciare con 6 per poi aumentare in modo progressivo fino ad arrivare a 12.
      Se ancora non lo hai fatto, ti invito ad iscriverti alla newsletter, così non perdi nulla di quello che pubblichiamo e riceverai anche i contenuti esclusivi che inviamo solo via email … puoi farlo da qui: http://www.passioneyoga.it/news/
      … lo spero anche io di incontrarti un giorno! 💜
      Shanti

      Rispondi
  7. Barbara
    Barbara dice:

    Esauriente come sempre
    Sono al mare e salutare l’alba del nuovo giorno con questa sequenza è semplicemente meraviglioso.
    Grazie di cuore
    Namaste

    Rispondi
  8. Nita
    Nita dice:

    Ciao Shanti, è da un pò che non commento, scusa sono troppo impegnata in questo periodo, ma Ti seguo sempre con interesse perchè c’è sempre da imparare! Nel saluto al sole qui proposto, nel caso di problemi a polsi, gomiti e spalle posso sostituire la posizione del cane a testa in giù con quella del delfino e la panca e ashtanga namaskara con la panca su avambracci e sfinge?
    Grazie, con gioia.
    Namastè

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *