LA SEQUENZA DI MUDRA PER L’ENERGIA

LE POSIZIONI YOGA DELLE MANI PER BILANCIARE L’ENERGIA MASCHILE E FEMMINILE

Le mudra “posizioni yoga delle mani” hanno numerosi benefici e funzioni fisiche ed anche energetiche, ecco come armonizzare il maschile e il femminile.

Le mudra, fanno parte delle numerose pratiche ed esercizi yoga.

Oltre che a stimolare specifici canali energetici con effetti fisici (ad esempio il mal di testa, i dolori mestruali ecc..) sono un metodo per risvegliare e coltivare uno specifico stato d’animo.

Le mudra sono tantissime e ciascuna di esse rappresenta una certa qualità come ad esempio la compassione, il coraggio, la saggezza; oppure rappresentano divinità o fenomeni naturali.

Praticandole si risvegliano i semi di queste qualità ed energie che sono già presenti dentro di noi.

E’ interessante notare che si trovano nell’arte e nei rituali di molte tradizioni religiose, tra cui l’Induismo, il Buddismo, il Cristianesimo e anche nell’ hatha yoga.

Le loro origini sono sconosciute; e si ritiene che ogni gesto è l’espressione esterna di uno stato interiore o di energie presenti in noi in modo latente.

Si può pensare alle mudra come al linguaggio che scaturisce da una mente aperta e un cuore risvegliato; la corrispondenza tra le nostre mani e il nostro cuore è potente e chiaramente percepibile con un po’ di attenzione.

Si possono praticare le mudra durante sia le asana (posizioni yoga), che la meditazione e la respirazione; ti aiuterà a calmare il chiacchiericcio della mente.

Ma il potere di questi gesti apparentemente semplici delle mani va ben oltre l’aumentata concentrazione durante la pratica o a qualche beneficio fisico. Le Mudra ti possono infatti riconnettere e ricordare che tutto è già presente in te; sono cioè come un ponte tra l’esperienza interiore e il mondo esterno, come se fossero preghiere espresse in forma fisica.

Puoi includere le mudra all’interno della tua sessione di yoga in molti modi e possono offrirti maggiore ispirazione a qualsiasi forma di meditazione.

La sequenza:

la sequenza che ti mostro nel video sopra è composta da 10 mudra, che richiamano il principio maschile e femminile che è in noi, aspetti polari e complementari che quando in armonia tra di loro determinano l’equilibrio e l’armonia di corpo e mente.

Sono principi universali presenti ad ogni livello di manifestazione, il sole e la luna li rappresentano, così anche la divinità maschile e femminile di Shiva e Shakti.

Puoi eseguire questa sequenza quando vuoi, a me piace proporle alla fine di una sessione di yoga, quando la mente e il cuore sono particolarmente aperti e ricettivi.

“Qui in questo corpo vi sono i fiumi sacri, il Sole e la Luna e tutti i luoghi di pellegrinaggio, non ho mai incontrato altro tempio benedetto come il mio corpo” Saraha Doha

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!

Shanti Brancolini ed il Team di Passsione Yoga

foto-shanty-bio

Shanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR, insegnante certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance; dal 2004 insegna yoga. E’ iscritta all’Associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

9 commenti
  1. Luisa
    Luisa dice:

    Vorrei sapere se le posizioni delle mani vanno copiate a specchio o la dx della maestra deve corrispondere alla mia dx e così via

    Rispondi
    • brunella
      brunella dice:

      Ciao Shanti ,
      grazie mi è piaciuto molto. Vorrei chiederti se
      la sequenza di mudra si pratica prima o dopo la meditazione? O in qualsiasi momento.!!. Grazie 👃

      Rispondi
  2. Arianna
    Arianna dice:

    Bellissimo, sembra una danza, il nostro corpo e´danza… grazie mille per queste bellissime posizioni e doni che ci rechi. Namaste!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *