PURIFICAZIONE E FLESSIBILITA’

Come fare

Ecco una semplicissima abitudine, che ti permetterà migliorare la tua salute e la tua pratica di yoga.

Dall’ayurveda, la disciplina gemella dello yoga un modo straordinariamente semplice ed efficacie per idratare in profondità, ritrovare flessibilità e migliorare la digestione e l’eliminazione di scorie e tossine.

La cura idropinica

E’ il metodo migliore per eliminare le scorie, le tossine e i residui di cibo che dovuto a una cattiva digestione si depositano lungo il tratto gastro intestinale e lungo il metabolismo cellulare e tessutale.

Questo accumulo di tossine è pressoché responsabile di ogni malattia. L’eliminazione di queste dovrebbe quindi essere l’obbiettivo iniziale di qualsiasi tentativo di migliorare la propria salute. Il metodo più efficacie e facile per farlo è la così detta cura “idropinica” che consistente in bere acqua bollita e consumarla calda.

Alcuni benefici

  • Aumenta la flessibilità articolare
  • Elimina il falso senso di fame
  • Attenua dolori alla testa, schiena e articolazioni
  • Elimina ogni sorta di disturbi intestinali
  • Idrata la pelle che appare dopo pochi giorni più luminosa
  • Affina il senso del gusto e il cibo acquista un sapore più inteso
  • Aiuta a perdere peso
  • Migliora la digestione
  • Ha un azione calmante e distensiva

Ecco come fare

Per ottenere questi effetti non è necessario bere grandi quantità, ma piuttosto seguire con attenzione ognuno di questi passaggi.

Cosa serve: 1.acqua di sorgente o acqua minerale oligominerale 2.un buon termos 3.un pezzetto di radice di zenzero fresco.

  • Metti un litro e mezzo d’acqua sul fuoco,
  • Quando bolle abbassa la fiamma
  • Aggiungi un pezzetto di zenzero, la quantità che gradisci
  • Falla bollire per 10 minuti
  • Spengi e lascia riposare un minuto
  • Filtra e scola nel termos senza versare il fondo

Se lo zenzero fresco non lo trovi puoi utilizzarlo secco in polvere, anche senza ha comunque effetti simili. Serve più che altro a rendere il sapore dell’acqua più gradevole ed amplifica gli effetti sulla digestione.

Come consumarla

La prima tazza bevila la mattina, a digiuno prima di fare colazione. Bevine il resto a metà tra colazione e pranzo e l’altra metà tra colazione e cena. E’ più utile bere di frequente a piccoli sorsi, piuttosto che tanta tutta insieme, cerca quindi di distribuirla durante la giornata. Alcune persone che tendono a scordarsi mi hanno detto che impostano la sveglia sul cellulare ogni 30 minuti, mi sembra una buona strategia.

Inizia oggi stesso! Ogni momento dell’anno è buono per fare un paio di settimane di questa “cura idropinica” ma se lo farai ora che è primavera, aiuterai notevolmente i processi di purificazione e disintossicazione in atto!

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Shanti Brancolini ed il Team di Passsione Yoga

foto-shanty-bio

Shanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR, insegnante certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance; dal 2004 insegna yoga. E’ iscritta all’Associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

142 commenti
  1. Marta
    Marta dice:

    Grazie del pratico consiglio. Bevo già acqua calda al mattina appena alzata e trovo che mi rilassa l’ esofago e il primo tratto dello stomaco. Se poi con lo zenzero mi depura anche lo farò volentieri.

    Rispondi
  2. Michela
    Michela dice:

    Ciao Shanti,
    Avevo gia sentito in qualche tuo video questo consiglio, avevo iniziato a mantenere l’acqua nel termos, poi ho notato che il termos di acciaio dentro, per effetto dello zenzero, si macchia; questo puo alterare i benefici della tisana? Devo cambiare termos?

    Rispondi
      • Tina
        Tina dice:

        Ciao, la bevo da una settimana, ma senza zenzero, soffro di gastrite cronica ed ho notato che lo zenzero mi disturba, quindi la bevo bollita e basta. Sinceramente non vedo ancora benefici, ma continuerò a berla “del resto non sono passate due settimane”. buona giornata 🙂

        Rispondi
  3. Patrizia
    Patrizia dice:

    Grazie questo consiglio mi convince tantissimo anche perchè ne avevo già sentito parlare da
    un omeopata e vorrei cominciare,ma io al mattino prendo già acqua calda con poche gocce di limone
    e mi trovo bene ,che faccio sostituisco il limone con lo zenzero o mattino limone e durante la giornata zenzero?
    Già felice nell attesa della risposta un caro saluto

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ottimo anche acqua calda con il limone; ma questo che suggerisco è un altra cosa ancora: fare bollire l’acqua ne scompone le molecole e acquista delle proprietà di idratazione e purificazione che l’acqua solo scaldata non in misura molto minore.
      Se ti va ti suggerisco seguire le indicazioni che ti ho fornito per un paio di settimane e vedere da te la differenza 🙂

      Rispondi
  4. Maria
    Maria dice:

    Grazie shanti l’acqua bollita è bevuta calda già lo faccio da un paio d’anni,ma non sapevo dell’aggiunta dello zenzero.
    Un sorriso ???

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ottimo, allora buona parte dei benefici già li hai sperimentati! Lo zenzero ha proprietà eccezionali, prova anche così e il sapore diventa anche un pò più interessante della sola acqua bollita 😉

      Rispondi
  5. giuliano
    giuliano dice:

    Grazie del consiglio, una domanda io soffro di reflusso questo rimedio giova anche a questo problema, sono di costituzione pitta…

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Sicuramente ti aiuta anche per il reflusso. Se hai caratteristiche costituzionali pitta, anche va bene, ma prima di berla aspetta che diventi tiepida, in generale evita cibi o bevande molto calde.

      Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ti consiglio di farlo in questa stagione per almeno un mese, per sperimentarne a fondo i benefici; ma in realtà ti suggerisco di farlo …sempre, o se non ci riesci fallo in modo alternato per lunghi periodi durante l’anno.
      Comunque incomincia, in genere chi lo prova non riesce più a farne a meno perché fa talmente bene che si riesce difficilmente a starne senza 🙂

      Rispondi
  6. Bruno
    Bruno dice:

    Grazie mille cercavo proprio in questi giorni sul web la ricetta dell acqua bollita e stamattina attraverso FB mi é apparsa una condivisione del tuo video
    Fantastico! Ho già messo la pentola sul fuoco
    Bruno Rondoni

    Rispondi
  7. Marcela
    Marcela dice:

    Grazie me l aveva già consigliato un medico ayurveda ..poi col lavoro e le altre cose non c’è l ho fatta ..ma ci riprovo ..visto che ultimamente ho molti problemi digestivi e bruciori di stomaco ! Grazie ancora

    Rispondi
  8. Monica
    Monica dice:

    Ciao Shanti, siccome lo zenzero non mi piace pensi possa andare bene anche con le foglie di te’ e acqua filtrata del rubinetto, purtroppo non saprei proprio dove trovare l’acqua di fonte! Grazie Namaste’ Monica

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ciao Monica! Leggi l’articolo completo, lì do indicazioni in alternativa dello zenzero. Meglio non il tè: ha delle componenti eccitanti e sorseggiarlo durante tutto il giorno per molti giorni di fila non è il massimo … ottimo l’anice stellato, qualche bacca di cardamomo o un paio di foglie d’alloro….a tuo gusto. Non deve essere proprio una tisana, ma quanto basta per aromatizzare l’acqua con erbe o semi benefici.
      Va bene anche l’acqua del rubinetto filtrata, quando la bolli si purifica. Namasté 🙂

      Rispondi
  9. Mary
    Mary dice:

    Namaste’? Shanti, ho letto che lo zenzero può alzare la pressione e quindi non adatto a chi ha già la pressione alta, confermi?
    Grazie.
    Complimenti per la tua professionalità ?
    Mary

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Carla! Sì è molto utile per eliminare la stitichezza; sì inizia pure ora, ma magari quando la versi nella tazza lasciala lì un pò e aspetta che diventa tiepida..
      Shanti

      Rispondi
  10. Monica
    Monica dice:

    Cara Shanti, è ormai qualche mese che seguo il tuo consiglio bevendo l’acqua così preparata ed ho notato grandi cambiamenti; migliorata da digestione, regolarità dell’intestino, più energia, non ho più gonfiori addominali, e non da ultimo porta benefici alle mie corde vocali!, Non posso più farne a meno, è diventata un’abitudine. Inoltre è anche buona.
    Grazie per i tuoi consigli preziosi.
    Un caro saluto. Monica

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      WoW Grazie Monica per la tua testimonianza! Sono felice di sapere di tutti i benefici che hai sperimentato! Sicuramente è un incoraggiamento per provare a chi leggerà le tue parole!
      ? Namastè ?
      Shanti

      Rispondi
  11. Melissa
    Melissa dice:

    Io vado sempre in palestra con il mio termos e tra una lezione e l’altra bevo sempre questo tipo di tisana. Sto molto meglio da quando ho preso questa abitudine e oltre ai benefici di cui hai parlato tu,per me personalmente è un toccasana per la gola. Parlando tanto durante le lezioni mi si asciuga la gola e dà fastidio,ma con qualche sorso di tisana calda va molto meglio! Ho migliorato tutto comunque: digestione,pelle,intestino…. Concordo in pieno con te! Grazie!?

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Grazie per la tua condivisione Melissa! 🙂 Trovo fantastico come una cosa così semplice può offrire così tanti benefici! Infatti è una di quelle cose che non mi stanco mai di suggerire e i benefici riportati sono sempre sorprendenti!!! ? ?
      Shanti

      Rispondi
  12. Francesca
    Francesca dice:

    Grazie Shanti. QUesto consiglio me lo ha dato una dott indiana dopo l’ascolto del polso. Ma io ascio lo zenzero all’interno del termos, non filtro (faccio male?) e poi lo sto bevendo da mesi senza sosta visto che ho trovato subito giovamento sopratutto per i dolori alle ossa. Ma forse ho mal interpretato l’indicazione. DImmi. Ho sbagliato? DOvrei sospendere? In oltre da mesi prendo lo zenzero fresco tagliato a rondelle con succo di limone un pizzico di sale e del miele. Questo ogni mattina a stomaco vuoto da mesi. GRazie. Namasté

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Francesca! Anche io spesso lascio lo zenzero dentro il termos, se non lo trovi troppo forte, va benissimo anche così! 🙂 No no non sospendere!! Magari per un mese invece dello zenzero sostituisci con qualche altra spezia, come indicato nel testo sotto il video. Questo è utile perché dopo tanti mesi della stessa sostanza il corpo si assuefà e i benefici si riducono. Idem per l’ottimo miscuglio di zenzero limone sale e miele. Sospendi per un mese ogni tre mesi 🙂
      Scusa se ti rispondo ora, ma mi era sfuggito il tuo messaggio …
      Un caro saluto a presto! ? ?
      Shanti

      Rispondi
  13. Michela
    Michela dice:

    Ciao Shanti, l’acqua bollita per 10 minuti se si raffredda e viene poi solo scaldata ha gli stessi benefici o bisogna farla nuovamente bollire? Grazie

    Rispondi
  14. Sarina
    Sarina dice:

    Buongiorno!! ogni anno faccio una settimana si e una no, a partire da settembre di acqua calda, zenzero, miele e limone….e, mentre tutti in ufficio si sono presi tutti i tipi di virus io sono sempre intonsa 🙂 🙂 …diteglielo voi a questi asinelli che le cose naturali e lo yoga fanno bene alla salute!! 🙂 .Un caro saluto a tutti e complimenti per i vostri preziosi consigli.
    Sarina

    Rispondi
  15. Maria Tedesco
    Maria Tedesco dice:

    Ottimo, io già uso molto lo zenzero con tisane proverò anche così . Mi chiedevo se interferisce con medicinali. .grazie per i video sempre belli e interessanti Namaste’

    Rispondi
  16. Melissa
    Melissa dice:

    Ciao e grazie. Io lo faccio da un anno ormai. Ho iniziato perché volevo regolarizzare l’intestino e per tenere la gola idratata tra una lezione e un’altra dopo un seggerimento del mio otorino. In effetti su di me ha funzionato benissimo per entrambe le cose. E ho trovato molti dei benefici che tu hai elencato nell’articolo. Grazie ancora.?

    Rispondi
  17. Aldo
    Aldo dice:

    Grazie Mille Shanti, per il prezioso consiglio. Sei molto chiara nelle tue spiegazioni e riesci a trasmettere pace e calma. Grazie

    Rispondi
  18. laura
    laura dice:

    Grazie Shanty, inizio da oggi perché ho proprio bisogno di depurarmi. Mi puoi indicare un asana per la lombosciatalgia?tieni presente che sono una principiante.Ti abbraccio,Laura

    Rispondi
  19. Maria Grazia Spinelli
    Maria Grazia Spinelli dice:

    Grazie Shanti, inizio subito con la cura idropinica però ho dovuto sospendere la mia pratica yoga che eseguivo ogni mattina perché, a causa di una caduta, ho riportato una frattura del gomito, porterò il gesso per 35 giorni, a tal proposito vorrei un consiglio, ci sono delle asana che potrei eseguire anche in questa condizione? Inoltre dopo aver tolto il gesso quanto tempo dovrà passare prima che io possa ricominciare regolarmente? Grazie, un abbraccio di luce

    Rispondi
  20. GABRI60
    GABRI60 dice:

    grazie Shanti per tutte le cose interessanti e di origine naturale che ci insegni…in questo mondo dove tutto va a “scatafascio” c’ è bisogno di più semplicità e naturalezza…….la proverò sicuramente!
    namastè.

    Rispondi
  21. luisa
    luisa dice:

    grazie i tuoi consigli sono sempre preziosi e domani comincerò sicuramente, inoltre quando ho problemi di tosse sono solita bere l’infuso di zenzero al quale però aggiungo limone e miele, lo bevo a temperatura ambiente e ne posso garantire il successo
    Namastè

    Rispondi
  22. Monica
    Monica dice:

    Confermo gli straordinari effetti depurativi. Da quando ho iniziato, seguendo i tuoi consigli, la mia digestione è migliorata nettamente, mi sento più leggera e pulita. A volte la sorseggio anche durante il pasto, soprattutto se non è particolarmente leggero, e mi aiuta davvero molto. Grazie per tutti i consigli che come al solito sono a 360 gradi! Namastè 🙂

    Rispondi
  23. Luciana Raiteri
    Luciana Raiteri dice:

    Grazie Shanti. Sto leggendo il libro di cucina: interessante pratico sintetico al punto giusto … fatto con amore. Grazie anche per questa perla sull’acqua, seguirò senz’altro. Luciana

    Rispondi
  24. Mariateresa
    Mariateresa dice:

    Grazie Shanti sono un po’ discontinua perché lavoro troppo …..un grazie per i tuoi preziosi consigli.un abbraccio

    Rispondi
  25. Marialuisa
    Marialuisa dice:

    Grazie Shanti, io già al mattino prendo acqua e limone, ma da domani provo anche con l’acqua bollita e zenzero, dai commenti, mi pare davvero miracolosa!!???

    Rispondi
  26. GISELLA Olivieri Pennesi
    GISELLA Olivieri Pennesi dice:

    Grazie,inizio subito anche se di pomeriggio,consumo zenzero fresco e ne tengo una bella radice in frigo sempre,farò mezza dose e inizio adesso grazie!!!!

    Rispondi
  27. Raffaela
    Raffaela dice:

    Grazie Shanti inizierò la cura dell’acqua il 5 aprile giorno del mio sessantaquattresimo compleanno. Grazie per questa opportunità. Namastè

    Rispondi
  28. franco
    franco dice:

    Brava Shanti, ottime dritte.
    Già l’anno scorso avevamo provato.
    Per rinnovare l’esperienza ci doteremo di thermos adeguati come capienza.
    Un caro saluto.
    Anna e Franco

    Rispondi
  29. Francesca
    Francesca dice:

    Molte grazie del consiglio. Al mattino in genere preferisco bere questo infuso caldo con anche qualche goccia di limone. Non tutti gg però riesco a bere tutto il litro e mezzo perché dopo un po’ sento che mi si chiude un po’ lo stomaco….
    Tollero meglio questo tipo di acqua allo zenzero in versione calda che fredda…mi chiedo perché?

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Zenzero e calore, favoriscono la digestione e “aprono” lo stomaco.
      Inoltre non si tratta si sola acqua calda, ma acqua bollita… che ha proprietà specifiche tra cui un’ assimilazione maggiore.
      Shanti

      Rispondi
  30. Annamaria
    Annamaria dice:

    Grazie per il suggerimento! Bevo acqua bollita la mattina, cui aggiungo, quando si è un po’ raffreddata, il succo di mezzo limone. Proverò anche con lo zenzero che mi piace molto, anche se a volte sento che mi irrita lo stomaco. Comincerò ‘ con piccole dosi.

    Rispondi
  31. Sandra
    Sandra dice:

    Ho provato anche io i tuoi consigli circa l’acqua bollita e mi sono dotata di un termos. Bere acqua calda e zenzero è molto rilassante e stranamente ricordo di berla molto di più rispetto ad un classico bicchiere di acqua fredda. Non sono riuscita a prepararla per un paio di giorni ed in effetti ne sento la mancanza … vado subito a prepararla. Grazie Shanti , sei per me fonte di ispirazione per una vita più sana. ?

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Grazie Sandra per la condivisione!! Sì, anche a me fa questo effetto, la bevo più volentieri dell’acqua “normale” e se per qualche motivo non la faccio per qualche giorno mi manca! 🙂
      A presto!
      Shanti

      Rispondi
  32. ivana
    ivana dice:

    Da quando non prendo acqua bollita e zenzero la mia secchezza cronica è peggiorata!! Da domani ricomincio! Grazie Shanti!

    Rispondi
  33. Roberta Grazia
    Roberta Grazia dice:

    Grazie ,
    io durante la purificazione ho avito febbre e mi sono sentita molto debilitata , non sono riuscita a praticare per un paio di giorni essendo davvero senza forze . Oggi e per le prox due settimane riprenderò , andrà a buon fine comunque ?
    Grazie davvero di cuore per la strada che ci stai illuminando .
    Namastè
    Roberta

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao cara Roberta! Durante la febbre la cosa migliore è riposare e poi ricominciare la pratica in modo dolce, fino a che non senti che hai completamente ripreso le forze. Puoi tranquillamente visionare i video e fare la pratica quando vuoi, anche tra qualche giorno. Mentre per l’acqua bollita ti suggerisco di incominciare subito, ti aiuterà a rimetterti in forma!
      A presto nei prossimi video!
      Shanti

      Rispondi
  34. Claudia
    Claudia dice:

    Ciao Shanti e grazie!! Trovo tu sia bravissima!!
    Rispetto all’acqua, anche altre volte ho provato a bere più di quanto é nelle mie abitudini e ho la sensazione (che non credo sia una sensazione!!) che mi aumenti la cellulite che ho principalmente sulle gambe!
    Secondo te è possibile che questo avvenga?
    Fra l’altro, ogni volta che ci riprovo e riscontro lo stesso effetto mi preoccupo e interrompo!!
    Può essere che il corpo non voglia più acqua del suo necessario?
    É il messaggio che mi sta mandando?
    Grazie!!!

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Claudia, grazie!
      Penso che quello che aumenta non è la cellulite, ma che c’è un problema di ritenzione idrica che risulta come se la cellulite aumentasse.
      Ma l’acqua bollita è un’altra cosa, leggi con attenzione anche il testo.
      Tramite la bollitura le molecole diventano molto più piccole e penetrano nei tessuti idratando e rimuovendo ritenzioni, grasso, aiutando a contrastare anche la cellulite.
      Nel tuo caso ti suggerisco di bollirla per 15 minuti e consumata e nella quantità e modalità indicati nel testo.
      Sono abbastanza certa che non ti farà l’effetto solito.
      Per te sarebbero utili degli esercizi specifici per favorire il drenaggio e contrastare la ritenzione, posso mostrarteli se partecipi anche tu a questo: http://www.passioneyoga.it/natale2016pyc
      Un caro saluto a presto! 🙂
      Shanti

      Rispondi
  35. Silvia
    Silvia dice:

    Grazie Shanti per questi preziosi consigli e insegnamenti!! Inizio oggi con acqua calda e ti terrò aggiornata sugli effetti che credo saranno sicuramente positivi!! Grazie ancora per tutto quello che tu e il tuo team mettete a disposizione per la comunità!!! Grazie infinite ?

    Rispondi
  36. elisa rondini
    elisa rondini dice:

    Grazie!
    Qualche settimana fa avevo iniziato la pratica di acqua e limone ma ho dovuto sospendere perchè mi creava intenso bruciore di stomaco (soffro di reflusso e ho l’ernia iatale)
    Ora comincio con questa e vedrò come reagisco. Spero tanto di trovare la soluzione che fa per me e soprattutto di mantenere l’abitudine con costanza

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Elisa, il limone non è adatto a tutti … non mi sorprende che ti ha dato bruciore. Prova questa e fammi sapere…

      In caso che non lo hai ancora fatto, iscriviti anche tu alla Festa dello Yoga, online e gratuita! Incomincia lunedì, prenota ora il tuo posto: http://bit.ly/2q0b58L

      Shanti

      Rispondi
  37. Angela
    Angela dice:

    Cercavo qualcosa da bere durante la giornata per depurare l’organismo ma che allo stesso tempo fosse semplice .La cura idropinica è perfetta per me. Ho iniziato oggi . E adesso aspetto i risultati !
    Grazie!

    Rispondi
  38. roberta
    roberta dice:

    ciao Shanti, ho letto tutti i commenti per vedere se qualcuno ti aveva già chiesto questa domanda ma non l’ho letta.
    Per quanto riguarda l’acqua tu indichi quella oligominerale (o di sorgente), ma quella di rubinetto non va bene? Io abito in Trentino quindi l’acqua è buona e non ho il filtro. Va bene lo stesso o devo comprare quella oligominerale in bottiglia di plastica (tipo Rocchetta)? Cerco il più possibile di evitare di comprare le bottiglie di plastica quindi eventualmente provvederò ad acquistare quella nelle bottiglie di vetro purchè sia oligominerale…
    Grazie mille per l’attenzione, un abbraccio Namastè

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *