ESERCIZI YOGA PER GLI OCCHI

Come rafforzare gli occhi, migliorare la vista e la concentrazione con lo yoga

Per mantenere e migliorare la vista e per favorire la circolazione di prana (energia vitale) è importante che esegui con regolarità questi facili ed efficaci esercizi yoga che ti mostro nel video.

Hai presente quello stato di pesantezza alla testa, la mente annebbiata e difficoltà a formulare pensieri chiari, che ti costringe a fare le cose nel doppio del tempo che è solitamente necessario?

Ecco, questo è uno degli indicatori di una carente presenza di prana nella testa, che puoi migliorare grazie a questi esercizi.

I muscoli oculari, come qualsiasi altro muscolo, hanno bisogno di mantenersi elastici e tonici; mentre l’immobilità a cui sono sottoposti quando stai davanti ad uno schermo, quando guidi o quando leggi, li fà indebolire. Ecco perché è importante curarsi di essi, proprio come facciamo con altre parti del corpo; e questi facili esercizi yoga sono un ottimo modo per farlo.

Puoi farli la mattina, ancora a letto, appena apri gli occhi, per stiracchiarli e risvegliarli; puoi farli all’inizio di una sessione di yoga e ogni ora circa, se lavori davanti al computer. Seguire questa ultima indicazione ti permetterà anche di fare delle mini pause; di “staccare” e ripartire con maggiore concentrazione evitando il logoramento che avviene eseguendo una stessa attività in modo ininterrotto per oltre un’ora.

Gli occhi sono lo specchio dell’anima, lo abbiamo sentito dire più volte, ma forse non gli diamo l’importanza che merita. Degli occhi luminosi ci indicano un buon livello di prana (energia vitale) e sattva (la qualità di luce e positività, indispensabile per il benessere psicofisico e l’evoluzione spirituale e individuale).

La luminosità degli occhi è anche un importante indicatore della nostra salute, perché relati all’energia dell’elemento fuoco che governa le funzione digestive. Una buona digestione determina la buona funzionalità di tutto il corpo, mentre una cattiva digestione produce “ama” tossine formate dal cibo non digerito, causa principale di qualsiasi malattia. Occhi opachi e appesantiti sono un indicatore di tossine accumulate.

Abituati ad osservare quindi con un po’ più di attenzione i tuoi occhi e quelli di chi stà intorno… ti sorprenderai di quanto ti racconteranno dello stato di salute ed energia di una persona.

Anche le impressioni che si ricevono attraverso gli occhi – ciò che leggiamo o le immagini che guardiamo – sono una forma di nutrimento, è molto importante quindi che siano di una qualità positiva che sia in grado di rafforzarci piuttosto che indebolirci.

Possiamo considerare tutti gli orifizi come porte nel tempio del nostro corpo, i principali ingressi del prana, che viene veicolato da ciò che mangiamo, ascoltiamo, guardiamo, respiriamo… e la qualità di queste impressioni ha la capacità di sostenere o minare la nostra felicità e benessere. Ancora una volta, la responsabilità del nostro benessere in buona misura è solo nostra.

Nessun’altra conoscenza è necessaria per conoscere se stesso, perché il Sé è tutta la conoscenza; la lampada non richiede la luce di un’altra lampada per la propria illuminazione. ATMABODHA

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Shanti Brancolini ed il Team di Passsione Yoga

foto-shanty-bio

Shanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR, insegnante certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance; dal 2004 insegna yoga. E’ iscritta all’Associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

15 commenti
  1. Andrea
    Andrea dice:

    Ciao 🙂 volevo ringraziarvi per lo splendido lavoro che fate, questi video oltre ad insegnare qualcosa di importante e anche affascinante come lo yoga, danno l’opportunità a chi, purtroppo, non può frequentare lezioni dal vivo o andare in vacanza con voi (me compreso, anche se vorrei davvero tanto credetemi). Mi piacerebbe tantissimo conoscere e parlare con Shanti ed anche tutti voi del team di passioneyoga! Speriamo che presto possa avere questa opportunità. Vado subito a fare l’esercizio, ciao e grazie! 😀

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ciao Andrea! 🙂 Grazie, che bello, sono felice di leggere il tuo messaggio e di constatare di continuo, che attraverso questo blog è possibile raggiungere chi come te non ha al momento altre occasioni di praticare. Succede spesso in realtà di ricevere messaggi simili, ma per me non è mai scontato ed è qualcosa di molto speciale!
      Lo spero anche io che un giorno potremo incontrarci di persona; quando abbiamo una forte intenzione, la vita può stupirci con idee molto migliori delle nostre 😉 Quindi continua per ora il tuo percorso on line e quando sarà il momento sicuramente accadrà.
      Buona pratica e sono fiduciosa…a presto!

      Rispondi
  2. Sonia Neri
    Sonia Neri dice:

    Grazie della condivisione di queste perle, esercizi semplici quanto efficaci, anche se li conosco mi aiutano a rinfrescare la memoria e portarli nella quotidianità, goccia a goccia l’acqua scava nella roccia. Namaste! 🙂

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ciao Sonia grazie del tuo messaggio! E’ bello scoprire cose nuove, ma sì, delle volte è bello ricordare quello che già sappiamo 🙂 Namastè!

      Rispondi
  3. lucia
    lucia dice:

    ciao, da ottico ho sempre consigliato il riposo e l’allenamento degli occhi, ora che anche tu consigli questa pratica mi sento piu soddisfatta di averla consigliata ai miei pazienti.
    grazie

    Rispondi
    • Shanti
      Shanti dice:

      Ciao Lucia, che bello, grazie di cuore del tuo messaggio!! Anche io ora che so che anche tu consigli questa pratica mi sento più soddisfatta di averla consigliata e pubblicata! 😀 😀

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *