1 ESERCIZIO YOGA CONTRO L’INSONNIA E PER LA CONCENTRAZIONE

Scopri come vincere l’insonnia e rendere la mente stabile, chiara e concentrata con questo semplice esercizio di yoga

 

Questa potente pratica si chiama trataka e fa parte dei 6 metodi di purificazione indicati dalla tradizione dello yoga.

Consiste nel fissare la fiamma di una candela senza spostare lo sguardo.

C’è una stretta relazione tra il movimento dei nostri occhi e il nostro stato mentale. Quando focalizziamo lo sguardo su di un unico punto l’attività del pensiero rallenta fino, delle volte, a svanire del tutto.

E’ quindi anche un’ottima pratica per preparare alle meditazione, che può affiorare come conseguenza spontanea di uno stato di profonda concentrazione e diminuzione del flusso mentale.

Inoltre l’energia del fuoco riduce ogni alterazione dell’elemento aria, correlato al sistema nervoso, cosa che accade facilmente, specialmente in autunno e all’inizio dell’inverno.

Esecuzione

Posiziona la candela a distanza di circa mezzo metro alla stessa altezza degli occhi o poco più in basso, in modo da poterla vedere bene senza flettere la testa.

Fissa la fiamma facendo sbattere gli occhi il meno possibile, con la pratica riuscirai a passare da pochi minuti a pochi secondi. Quando gli occhi si stancano chiudili e riposa, apparirà l’immagine della candela, nei tuoi occhi chiusi, quando ti sei riposato riaprili. Ripeti il processo per alcune volte per un totale di una decina di minuti.

In un antico testo dello yoga stà scritto:

“Nulla in questo mondo purifica quanto la saggezza, colui che è perfezionato dallo yoga, per tempo la ritrova in se stesso e da se stesso.”

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Shanti Brancolini ed il Team di Passsione Yoga

foto-shanty-bio

Shanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice e Direttrice di Passione Yoga, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Diplomata presso la scuola quadriennale per insegnanti SIYR, insegnante certificata 200 RYT dalla Yoga Alliance; dal 2004 insegna yoga. E’ iscritta all’Associazione YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti.
Leggi la mia biografia

144 commenti
  1. Daniela
    Daniela dice:

    Grazie, Shanti
    Abbiamo provato questa pratica al workshop ed è stato bello anche se gli occhi hanno lacrimato un pochino. Io non soffro d’insonnia, ho un sonno tipo svenimento senza ricordarmi i sogni però la mattina mi alzo stanchissima anche se dormo 8 ore o più e vado a dormire quasi sempre alla stessa ora. Nello yoga non c’è qualcosa per alzarsi riposati?
    Grazie per i tuoi fantastici video

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Daniela! Il fatto che gli occhi lacrimano non è un problema, anzi! E’ quello che si ricerca evitando di sbattere le palpebre, nella pratica più avanzata! 🙂
      Riguardo al fatto che ti alzi stanca .. non è un problema di sonno, ma forse questa pratica di può comunque aiutare, tanto vale provare … mi viene in mente che potrebbe essere dovuto a inquinamento elettromagnetico o dove è messo il tuo letto .. prova a spegnere tutti i dispositivi elettronici e se puoi anche a spostare il letto e vedi se va meglio … è importante che risolvi perché svegliarti stanca, a lungo andare può danneggiarti.
      Un abbraccio! ❤️😊
      Shanti

      Rispondi
  2. serafina
    serafina dice:

    Grazie per tutte le attenzioni che hai per tutti anche se non ci conosci, ti sentiamo vicina e i tuoi consigli aiutano a vivere momenti poco facili.
    Un caro saluto
    Serafina

    Rispondi
  3. Isabel
    Isabel dice:

    Cara Shanti, grazie grazie grazie!
    Eseguo questa pratica da tempo ed i risultati arrivano eccome!!! ….. condivido questa piccola riflessione:
    “La mente è come una scimmia. Salta continuamente da un ramo all’altro, da un pensiero all’altro! Salta, spostandosi alternativamente tra l’albero del passato e quello del futuro. Nell’albero del passato si nutre delle proprie sofferenze, e nell’albero del futuro cerca l’opportunità per trovare l’ambito frutto della felicità. La cosa buffa è che nel mezzo c’è l’albero del presente, ma essa non vi dà alcuna attenzione perchè troppo banale e scontato! Non vuole fermarsi nel presente, perché osservarlo, entrare in quel momento, vorrebbe dire infrangere l’illusione che essa stessa ha creato! Ripete a sè stessa: “Non posso andare contro a ciò che ho creato e in cui credo! Quindi meglio se continuo a saltare nell’altalena delle mie illusioni!( maya…) …e nel frattempo ciò che è il presente perde la sua presenza ed essa i suoi doni! ….. quindi dopo questa riflessione più volte condivisa considero molto potente questo metodo di purificazione appunto per controllare le tempestività della mente e riportarci alla “centralità” ….

    Cara Daniela se mi posso permettere di risponderti riguardo il mio “vissuto” ti dico che già la costanza di questa pratica ti aiuterebbe molto a riposare meglio ….. oppure prova anche con lo Yoga Nidra ( trovi l’audio guidato da Shanti molto bello )

    Namasté

    Rispondi
  4. lora lolli
    lora lolli dice:

    L’insonnia è un mio problema di vecchia data che fatico a superare nonostante tante esperienze messe in atto..conoscevo questa pratica ,provero ‘di nuovo a sperimentarla ,per riuscire ad ottenere risultati più stabili .grazie del vostro impegno e dei consigli .

    Rispondi
  5. Gianna
    Gianna dice:

    Ciao, Shanti.
    Conosco questa pratica, ma non la eseguo in quanto ho letto su un libro che è controindicata per chi ha problemi di vista (alla retina credo). Cosa pensi in merito?
    Ciao

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Gianna! E’ la prima volta che sento dire di questa controindicazione … fossi in te chiederei un parere all’ oculista, credo che è la cosa migliore e finché non ti sei tolta il dubbio, fai bene a non farla 🙂
      Shanti

      Rispondi
  6. Ignazio
    Ignazio dice:

    Interessante, confermo, questo esercizio oltre a stabilizzare la mente, ripulisce gli occhi e quindi migliora pure la vista, grazie mille

    Rispondi
  7. Mariella
    Mariella dice:

    Mi piacciono I consigli di queste piccole pratiche.quest ‘ ultima trova conferma della sua reale efficacia in una pratica spontanea e comune a molte persone: quando sii e’ stanchi ci si ferma con lo sguardo in un punto per non pensare niente.
    Stupende le galline sullo Sfondo 🙂
    ciao

    Rispondi
  8. enza
    enza dice:

    Grazie Shanti, e grazie a tutto lo staff.
    …colpita e affondata! il tuo richiamo mi serve da sprono per commentare e dare un segno della mia continua e silenziosa attenzione e passione a “passione yoga”.

    con tanto tanto ma tanto affetto
    enza

    Rispondi
  9. Marina
    Marina dice:

    L’ABBIAMO FATTO NEL WORKSHOP A MILANO ERA UNA PRATICA NUOVA PER ME .BELLISSIMO ALLA FINE MI SEMBRAVA DI ENTRARE NELLA LUCE DELLA CANDELA E HO AVUTA LA SENSAZIONE DI FONDERMI CON LEI DI DIVENTARE LUCE .ESPERIENZA STRAORDINARIA LASCIA UN SENSO DI PACE ,COMPLETEZZA SERENITA’ LA RIPETERO’ SENZA DUBBIO.
    LA SENSAZIONE E’ QUELLO DI VIAGGIARE NELL’ INFINITO E NELLA LUCE E DI DIVENTARE LUCE NOI STESSI E LA MENTE FINALMENTE TACE E LASCIA SPAZIO ALL’ INFINITO.GRAZIE SHANTI CI VEDIAMO A ROMA IL 20

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Grazie Marina per la bellissima condivisione, sono certa che può essere d’ispirazione ad altri! E’ incredibile come delle volte, una semplice pratica può offrire espereinze molto profonde! … ovviamente non sempre e a tutti accade così, praticare senza aspettative è la chiave.
      Sono felice di rivederti anche al workshop di Roma!! 😊
      Un abbraccio!
      Shanti

      Rispondi
  10. Itziar
    Itziar dice:

    Conoscevo già qst pratica,…l’ avevo solo dimenticata. Grazie x il refresh ….ora che l’ho riscoperto lo metterò in atto .
    È veramente efficace x calmare la mente.
    A presto.

    Rispondi
  11. Emilia
    Emilia dice:

    Grazie, sono un insegnante di yoga, che sta’ vivendo un periodo della propria vita, molto impegnativo e doloroso. Per questo , sono un po’ assente alle vostre richieste ed è’ per questo, che ricorro ad internet, per sentirmi ancora in contatto con la grande comunità’ dello yoga. Ad ogni modo grazie, ancora. Un abbraccio!

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Emilia, grazie! Certo, capisco che in certi momenti interagire anche con poche parole non è facile … per questo che apprezzo ancora di più il tuo messaggio!
      Un grande abbraccio e spero che troverai presto sollievo al tuo dolore❤️
      Shanti

      Rispondi
  12. Nita
    Nita dice:

    Molto interessante, mi ha fatto ricordare un esercizio di rilassamento durante il quale espirando si immagina di avere una candela accesa davanti al viso e di vedere muovere la fiamma senza spegnerla. Grazie Shanti.

    Rispondi
  13. Barbara
    Barbara dice:

    Grazie per condividere con noi la tua esperienza
    Come sempre chiara
    Non ho problemi di sonno ma ho provato alla fine di una giornata stressante ed è stato decisamente rinfrescante sia per la mente che per il fisico
    Grazie di cuore

    Rispondi
  14. Zoia
    Zoia dice:

    Grazie Shanti. Prima possibile proverò. Questa pratika usato tempo fa per meditazione per pulire i cakri. Funkzionava bene. Da tempo soffro da insonnia. Ci provo. Grazie di cuore

    Rispondi
  15. Eliana
    Eliana dice:

    lo proponi anche nel corso annuale nella sezione dedicata all’autunno; non l’ho ancora provato, non so perché mi spaventa un po’. Ascolta il tuo corpo dci sempre, lo farò appena mi sentirò pronta.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *