RESPIRO E PANICO, IL PERICOLOSO ERRORE CHE MOLTI FANNO

Quando controllare il respiro ha l’effetto opposto a quello desiderato.

Come probabilmente già sai, lo yoga propone straordinarie tecniche che attraverso la gestione del respiro ti permettono di ritrovare concentrazione, calma e fiducia in te stesso.

Ma ciò che funziona e ti fa stare bene, se utilizzato nel momento sbagliato può farti ottenere l’effetto opposto a quello desiderato.

Cercare di controllare le risposte fisiologiche del tuo corpo per controllare la paura, può peggiorare notevolmente la situazione, perché nel tentativo di risolverla, può diventare panico. Succede raramente, ma succede e una sola volta è una volta di troppo.

Utilizza quindi le varie tecniche come parte del tuo stile di vita, per aumentare il benessere, la tranquillità e la stabilità emotiva, e non degli strumenti da utilizzare occasionalmente come se fossero delle “pillole”.

L’idea di fondo non dovrebbe essere aspettare di accumulare tantissima tensione prima di intervenire cercando di combattere il disagio, ma a partire da ORA, aumentare l’agio, il benessere, la calma e l’equilibrio psicofisico.

Incomincia ad evitare di peggiorare non intervenendo nel momento che affiora la paura, se lo accogli  ti attraverserà e scivolerà via spontaneamente, se lo combatti diventerà tanto grande e persistente fino a paralizzarti.

Quando c’è  un accumulo di tensioni emotive basta una goccia per fare traboccare il vaso, ma non aspettare quel momento prima di incominciare a praticare; fallo tutti i giorni, in momenti tranquilli e dedicati solo a quello, liberandoti di volta in volta delle tensioni potrai camminare con passi leggeri lungo il sentiero della tua vita.

 

E tieni a mente che…

“La realtà non è ciò che ci accade, ma ciò che facciamo. con quello che ci accade.”  (A.Huxley)

 

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Shanti Brancolini ed il Team di Passsione Yoga

 

foto-shanty-bio

Shanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice di Passione Yoga e ideatrice del metodo Yoga su Misura, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Insegna yoga dal 2004 ed ha oltre 1000 ore di formazione certificata da autorevoli scuole italiane ed estere. E’ iscritta alla YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti
Leggi la mia biografia

93 commenti
    • shanti
      shanti dice:

      Ciao Gloria!:-) Sì, certamente posso suggerire una semplice pratica da fare in autonomia…anche se non è facile perché il migliore modo per impararle è di persona, ma penserò a qualcosa di semplice ed efficace da poter proporre su un post…o come audio…Ti abbraccio forte, grazie per il tuo suggerimento a presto!

      Rispondi
  1. L B
    L B dice:

    Grazie, Shanti. Imparare a gestire il respiro è un impegno che va preso sul serio e deve diventare quotidiano, non solo per chi pratica yoga. Purtroppo però molti trovano più semplice prendere gocce o compresse, il cui uso non risolve il problema di ansia, stress ecc., anzi, crea dipendenza dal farmaco. I tuoi consigli sono preziosi, seguirli è per noi un’occasione da non perdere. Con te imparo tanto o ricordo alcuni principi che trascuro di mettere in pratica. Provo sempre a condividere i video con persone che, a mio avviso, potrebbero trarne beneficio. GRAZIE!

    Rispondi
  2. Francesca Leoni
    Francesca Leoni dice:

    Grazie Shanty ti seguo da molto tempo… I tuoi video i tuoi consigli sono preziosi per me un a abbraccio.. grazie Francesca

    Rispondi
  3. sabi
    sabi dice:

    grazie Shanti , aspetto sempre con piacere i tuoi video sei un aiuto e una guida preziosa durante il cammino della vita
    namastè

    Rispondi
  4. Giancarla
    Giancarla dice:

    Ricevo sempre con gioia i tuoi video e i tuoi preziosi consigli, valido aiuto per affrontare al meglio le giornate.
    Namastè 🙏🏻

    Rispondi
  5. MariaC
    MariaC dice:

    Grazie per il video Shanti, è vero la tecnica del respiro consapevole non dovrebbe essere “utilizzata” solo in questi momenti ma ogni giorno.

    Rispondi
  6. Bruna Giordani
    Bruna Giordani dice:

    La realtà sta a noi renderla il più possibile migliore usando al meglio quello che ci succede attorno! Grazie Shanti che, con i tuoi preziosi consigli, mi aiuti a trovare importanti strategie per mantenere l’equilibrio!

    Rispondi
  7. GABRI60
    GABRI60 dice:

    d’accordissimo con te Shanti. io uso spesso anche al lavoro,fare un pò di nadi sadhana, e ti dirò che mi aiuta sempre molto. grazie per i tuoi preziosi insegnamenti. buona vita.

    Rispondi
  8. Flora
    Flora dice:

    Grazie Shanti, sei una grande risorsa per tutti noi e fai bene a ricordarci quanto importante sia la pratica quotidiana. Namaste’

    Rispondi
  9. Laura
    Laura dice:

    Come sempre molto interessante 🌟 argomento che ci darà un aiuto………. e come dici tu non aspettare quando siamo ormai giunti all’estremo. Piuttosto meglio prevenire che curare 🥰 Grazie di cuore ❣ un abbraccio 🙏🏻💙 Namaste

    Rispondi
  10. Elena
    Elena dice:

    Grazie Shanti!!! Quanta verita’….. Basta con gli Aum e i Chin Mudra quando ci si innervosisce. Per fortuna che lo spieghi tu. Sei un mito. Grazie!

    Rispondi
  11. Chiara
    Chiara dice:

    Cara Shanti,
    C’è una sensibilità, una competenza e una grazia in ciò che fai che apprezzo molto.
    Grazie di cuore.
    I miei migliori auguri!
    Chiara

    Rispondi
  12. Marina
    Marina dice:

    Grazie del consiglio Shanti. Puoi suggerire una tecnica di respiro semplice che possa portare sicuramente beneficio senza bloccare la paura o ansia ? Un abbraccio grande

    Rispondi
  13. Venanzia
    Venanzia dice:

    Ciao Shanti, ti seguo sempre, non potresti consigliare qualche tecnica semplice da eseguire ovunque ci troviamo durante la giornata?
    Un abbraccio

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È ORA IL MOMENTO

PER INIZIARE A PURIFICARTI E DISINTOSSICARTI

Scopri come farlo con questa tecnica di respirazione