Prana mudrà migliora la respirazione, genera calma, stabilità e concentrazione.

Detti a volte lo “yoga delle mani” gli hasta mudra (gesti delle mani) sono particolari posizioni che se mantenute vanno a stimolare importanti canali energetici e a riequilibrare gli elementi relati ai principali centri vitali, i chakra. Sono numerosissimi, ognuno ha differenti benefici sia fisici che emotivi.

E’ una pratica straordinariamente efficace, facile e sopratutto la puoi eseguire con discrezione in qualsiasi luogo e momento per sperimentarne i rigeneranti effetti; puoi così influenzare positivamente corpo e mente piegando, incrociando o distendendo le dita. Una pratica letteralmente a portata di mano!

Si possono anche eseguire durante la recitazione dei mantra, in una sessione di yoga abbinate alla pratica delle asana (posizioni yoga) e sono di notevole aiuto durante la meditazione.

Prana mudrà è tra quelle più semplici da eseguire, tra i più importanti e puoi eseguirlo in qualsiasi momento della tua giornata, da solo o abbinato ad un qualche aspetto della pratica dello yoga.

Prana è la forza vitale che permea il nostro corpo e tutto ciò che vive. Eseguire prana mudrà permette a questa sottile energia vitale di tornare a scorre senza ostacoli e blocchi, cosa che è determinante per il benessere psicofisico.

prana_mudra

Ecco i benefici ottenuti praticando prana mudrà:

  • agisce sul primo chakra, il plesso sacrale relato all’elemento terra che è il centro della stabilità e della fiducia
  • riduce l’affaticamento e il nervosismo
  • aumenta la fiducia in se stessi
  • dona vitalità e calma

Ecco sei passi per eseguirla correttamente:

  1.  L’ideale è eseguirla da seduti in una posizione confortevole con gli occhi chiusi e osservando il respiro spontaneo, ma puoi eseguirla in qualsiasi momento ne senti il bisogno, anche in piedi, camminando o da sdraiati
  2. se la posizione che hai scelto te lo permette appoggia le mani sulle ginocchia con i palmi rivolti verso l’alto
  3. premi con le unghie di anulare e mignolo sul polpastrello del pollice
  4. mantieni indice e medio tesi
  5. Mantieni la posizione dai 5 ai 30 minuti e se vuoi ottenere il massimo da questa pratica, eseguila tre volte al giorno per 15 minuti per alcune settimane
  6.  ricordati che uno straordinario sostegno per un rapido progresso che amplifica i benefici di qualsiasi pratica è il tuo sorriso: straordinariamente potente, semplice e gratis 😉

    Ti è piaciuto questo post? Lascia un tuo commento!

Con Gioia!

Shanti

p.s. se vuoi approfondire ecco il libro che ti consiglio:

La Salute nelle Nostre Mani

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

Shanti Brancolini ed il Team di Passsione Yoga

 

foto-shanty-bio

Shanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice di Passione Yoga e ideatrice del metodo Yoga su Misura, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Insegna yoga dal 2004 ed ha oltre 1000 ore di formazione certificata da autorevoli scuole italiane ed estere. E’ iscritta alla YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti
Leggi la mia biografia