Ciò che mangi ha impatto anche sui benefici che puoi avere dalla pratica dello yoga;  ecco come iniziare a cambiare alimentazione senza rinunce drastiche.

Indipendentemente dallo stile di vita che fai e da ciò che mangi o non mangi, la pratica dello yoga può offrirti molto; ma se vuoi ottenere i benefici più profondi e duraturi, curarti di ciò che mangi è un’elemento determinante.

Forse pensi che mangiare meglio sia qualcosa che richiede sforzi enormi e rinunce tremende e le informazioni a cui è possibile accedere oggi sono così tante, a volte contraddittorie, che è facile rimanere confusi e, nell’imbarazzo della scelta fra le centinaia di cose da fare e non fare, si finisce per non fare proprio niente.

Tanti anni fa conoscevo un’esperta di alimentazione e medicina naturale: erborista, macrobiotica e persona simpaticissima.

Aveva una grande erboristeria, con centinaia di prodotti per tutti i gusti e tutte le tasche.

Un giorno entrò nel suo negozio una signora che soffriva di disturbi abbastanza comuni e che a un certo punto le disse:  “Mi dia il rimedio più economico fra tutti quelli che ha in negozio”.

Lei prese un pacchetto e lo mise davanti alla signora: era una confezione di riso integrale. “Questo è il rimedio più economico che ho. Sostituisca in un pasto quello che mangia di solito con un piatto di questo riso, accompagnato da verdure al vapore o al forno”.

Dopo qualche settimana la cliente ritornò per ringraziarla: “ Ho seguito il suo consiglio e mi sento molto meglio”.

Delle volte, piccole cose fanno una grande differenza.

E tu vuoi incominciare in modo semplice vero?

 Ecco 5 cose da non fare

1. Saltare la colazione:

una colazione nutriente provvede il corpo dell’energia necessaria durante il lavoro e ti aiuta a non mangiare troppo a pranzo.

2. Bere durante i pasti:

cattiva digestione assicurata: bere ai pasti diluisce i succhi gastrici rendendoli meno efficienti. Bere mezz’ora prima e due ore dopo è molto meglio e mangi anche di meno.

3. Cenare e andare subito a dormire:

aspettare almeno due ore, anche la qualità del tuo sonno migliorerà notevolmente.

4. Accontentarti di uno snack a pranzo:

se stai tutto il giorno fuori, prepara il tuo pranzo la sera prima.

5. Mangiare anche se non hai fame:

per abitudine, per noia o uno stress perpetuato ti da lo stimolo della fame anche quando non ne hai bisogno; in questo la pratica dello yoga può aiutarti molto.

…e 5 cose da fare

1. Usa solo sale integrale marino:

puoi a volte alternare con altri tipi di sale (es sale himalayano) purché non raffinati e trattati. Il sale non raffinato contiene circa 80 minerali in più, rispetto al sale industriale e non ha effetti negativi sulla salute.

  2. Sostituisci il caffè con caffè d’orzo o yannoh:

se bevi più caffè al giorno, diminuisci gradualmente la quantità e a sostituisci con bevande più sane (anche il tè verde e il tè bancha sono ottimi). Per svegliarti e riattivare il corpo, prova piuttosto a fare qualche esercizio di yoga accompagnato da respiri profondi o due passi: sarai sorpreso nel constatare come il torpore spesso, più che a sonno o stanchezza, è dovuto a una cattiva ossigenazione del corpo. Se proprio non c’è la fai cerca di non bere più di uno caffè al giorno.

 3. Aggiungi delle verdure verdi almeno a un pasto:

arricchiscono la tua dieta di ferro, fibre e anti-ossidanti.

4. Usa dei buoni grassi

Preziosissimi per l’elasticità della pelle e quella delle articolazioni; eccone alcuni: il ghee (burro chiarificato), l’olio di cocco e il nostro olio extravergine d’oliva spremuti a freddo. Se ne incomincia a mangiare 5-6 cucchiai al giorno noterai miglioramenti anche nella tua pratica degli esercizi yoga. (N.B non sono questi i tipi di grassi che fanno ingrassare! )

5. Riduci il consumo di glutine e farine in genere:

se sei un fan di pane-pasta-pizza-briosche, segui il consiglio di Paola: almeno a un pasto, scegli un cereale in chicchi, integrale o semi-integrale, che non contenga glutine.

Inizia col fare i passi che sei sicuro di poter mantenere nel tempo senza uno sforzo eccessivo.

Grazie ai benefici che otterrai, ti  verrà sempre più facile scegliere ciò che è più naturale e benefico, perchè man mano che ti disintossichi, anche i tuoi gusti cambiano!

E se vuoi avere il massimo dell’ispirazione a riguardo, partecipa alle nostre vacanze yoga: https://www.passioneyoga.it/vacanze-yoga-di-primavera/

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con i tuoi amici!

[box type=”shadow”]
Mariella FonteMariella Fonte insegnante di yoga certificata (200 h RYT ) da più di quarant’anni si occupa di yoga, alimentazione naturale, benessere psico-fisico e ricerca spirituale. Esperta cuoca in cucina naturale, creatrice di centinaia di deliziosi piatti vegetariani, vegani, crudisti della tradizione mediterranea, indiana e ayurvedica. Da dieci anni collabora nell’organizzare vacanze yoga, occupandosi dei corsi di cucina naturale proposti all’interno delle vacanze stesse.


 Leggi la mia biografia

[/box]