Ecco gli studi scientifici dai quali sono emersi i benefici della pratica di esercizi yoga nel contrastare il diabete e i fattori di rischio ad esso collegati.

I benefici della pratica degli esercizi yoga nel contrastare il diabete sono stati dimostrati e valutati scientificamente attraverso studi a breve termine in India,  negli USA, Regno Unito e Australia.

Sono sempre più frequenti le così dette “lifestyle-related diseases”, cioè patologie correlate allo stile di vita: Il Diabete di tipo 2, è una di queste. L’incremento di tali malattie tra la popolazione, non sembra risentire della terapia farmacologica fino ad oggi disponibile.

Oltre all’assunzione di farmaci, infatti, al paziente è richiesto di seguire una particolare dieta e di evitare la sedentarietà, attraverso un’attività fisica che richiede costanza, disciplina e forza di volontà.

Di certo la modifica dello stile di vita è l’approccio più efficace, più sicuro e più economico anche per la prevenzione del diabete di tipo 2 e tra questi la pratica di esercizi yoga ha riportato risultati interessanti.

Si è visto infatti, una riduzione dei livelli di glucosio nel sangue (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24629718) , un minor stress ossidativo, una riduzione della pressione sistolica e dell’indice di massa corporea BMI (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24280463), nonché una riduzione dei valori del colesterolo e dei trigliceridi (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23647889).

Lo yoga si è visto può essere di aiuto nel gestire la patologia del diabete anche riducendo i sintomi della depressione e dell’ansia, che agiscono indirettamente sulla malattia. (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24804619  e http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16131297)

Rispetto allo stretching, lo yoga si è rivelato migliore nel ridurre i valori della glicemia a digiuno.(http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24453948)

Naturalmente lo yoga è vantaggioso anche in tutte quelle persone come gli anziani in cui un’attività fisica intensa non può essere accettabile (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23440675)

Altri studi dimostrano come lo yoga aiuta a ridurre fattori di rischio del diabete legati al peso, come la circonferenza vita, il BMI e la pressione arteriosa, incrementando anche il benessere psicologico (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24980650) Per scoprire di più a riguardo leggi questo post: https://www.passioneyoga.it/blog/2014/10/07/esercizi-yoga-per-dimagrire-esistono-davvero/

Alla luce di questo occorrono ulteriori studi a lungo termine con follow-up che richiedono uno sforzo collettivo da parte dei ricercatori, dei governi,  della società, e delle agenzie di finanziamento. Questo ne dimostrerebbe ancora di più l‘efficacia e la validità.

Nel frattempo, poiché siamo responsabili della nostra salute, fare diventare parte del proprio stile di vita la pratica regolare degli esercizi yoga è sicuramente tra i modi più efficaci, economici per ritrovare e mantenere la propria salute.

Fonte:  http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4192976/

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con i tuoi amici!

E se vuoi approfondire l’argomento su yoga e salute ecco un prezioso manuale a riguardo:

Lo Yoga Che ti Cura

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

 

[box type=”shadow”] foto-francesco-bio Francesco Giombini: Medico Chirurgo, Specialista  in Anestesia-Rianimazione e Agopuntura. Esperto di Medicina Tradizionale Cinese, amante delle medicine alternative e delle filosofie orientali. Ha una visione olistica dell’uomo, della natura e del mondo, che lo spinge a ricercare i punti di unione tra la scienza e la spiritualità. Contribuisce negli eventi proposti da Passione Yoga offrendo contenuti preziosi ed innovativi. Leggi la mia biografia [/box]