COME ESEGUIRE LA POSIZIONE DEL LOTO + PRO E CONTRO

Indicazioni e controindicazioni per eseguire in sicurezza la Posizione del Loto

 

Io adoro la posizione del loto, ma la faccio raramente e ancora più raramente la insegno perché oltre che a tanti benefici, ha anche tante controindicazioni.

Ma siccome molto di frequente mi viene chiesto come eseguirla, te la mostro in questo video.

E’ una posizione che permette di mantenere la schiena facilmente allineata, favorisce le funzioni dei chakra superiori, la circolazione energetica nei canali più importanti che si trovano in corrispondenza della colonna vertebrale … per tutti questi motivi è particolarmente indicata per le pratiche di meditazione e pranayama – respirazione.

Ma va assolutamente evitata da:

  • chi ha avuto infortuni e operazioni alle ginocchia
  • chi soffre di vene varicose, capillari rotti
  • è propenso ad avere gonfiore nelle gambe
  • in caso di difficoltà circolatorie.

Detto questo, guarda il video per conoscere gli esercizi che ti permettono di preparare ed eseguire la Posizione del Loto.

“Si conosca come quello chiamato yoga il distacco dalle cose che danno dolore; esso, lo yoga deve essere realizzato in sicurezza ed animo sereno” Bhagavad Gita

 

 

Shanti Brancolini

Insegnante Yoga, Fondatrice di Passione Yoga e ideatrice del metodo Yoga su Misura, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Leggi la mia biografia

58 commenti
« Commenti più vecchiCommenti più recenti »
  1. Catia
    Catia dice:

    Ciao Shanti,
    ieri durante la pratica ho inserito gli asana preparatori al loto che hai suggerito.
    Io nella fase di riscaldamento e di scioglimento delle articolazioni pratico la serie di pawanmuktasana 1 ideata da Satyananda ( la conosci?) e che consente di sbloccare molta dell’energia che ristagna a livello di caviglie, ginocchia e anche.
    Le due pratiche unite mi hanno permesso di poter, alla fine della pratica, eseguire un pranayama in padmasana in tutta tranquillità e comodità. Mai successo!
    Grazie per l’impegno e la passione che metti nel trasmettere questa meravigliosa disciplina ( ho letto il tuo sfogo su facebook di qualche giorno fa sulla direzione che sta prendendo la diffusione dello yoga).

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Catia, si conosco la serie di pawanmuktasana 1 ideata da Satyananda, ottima idea abbinarla agli esercizi del video!
      I risultati inaspettati credo proprio che dipendano da questo: un adeguata preparazione fa una grande differenza! 🙂
      Grazie per l’incoraggiamento! ❤️
      Shanti

      Rispondi
  2. francesca
    francesca dice:

    Buongiorno a tutti e a te, Shanti! Non sono mai riuscita ad eseguire la posizione ma forse è stato meglio perché ignoravo fosse sconsigliata per vene varicose e capillari rotti, le mie gambe sono piene di questi ultimi e ho un inizio di vene varicose (ahimé, la cosa è ereditaria!) ma da quando pratico yoga non soffro più di ritenzione idrica (è TOTALMENTE scomparsa!!!) e quindi la mia circolazione venosa è molto migliorata. In ogni caso non vorrei aggravare la situazione rompendo altri capillari o accelerando la comparsa di altre vene varicose. Cosa mi consigli dunque? Rinuncio alla posizione? Potrei comunque fare questi esercizi giusto per sciogliere un po’ le articolazioni o sono comunque deputati all’esecuzione di questa posizione? Grazie se vorrai rispondermi! Un abbraccio! Namastè!

    Rispondi
  3. Sara
    Sara dice:

    Shanti, sei preziosa, grazie!
    E, come sempre, chiara e… rilassante! Anche solo guardare il video è un po’ terapeutico. 🙂
    In “sostituzione” di questa posizione, per la meditazione, c’è qualche consiglio che puoi darmi? Mi sento comoda seduta con le gambe incrociate, ma non “allineata”, c’è sempre un piede di troppo che non so come mettere 🙂 e va a finire che per compensare la schiena non sta dritta…
    Grazie!

    Rispondi
« Commenti più vecchiCommenti più recenti »

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.