I 5 ELEMENTI (E I 6 SAPORI) IN 1 RICETTA

Gusto e salute per portare appagamento al corpo e alla mente.

Il chutney è una delle preparazioni più classiche della cucina ayurvedica. Si consuma in piccole quantità accompagnando altre preparazioni del pasto principale, ed  ha un’importanza fondamentale.

Gli ingredienti di base possono essere frutta fresca, pomodori o erbe fresche come il coriandolo e la menta. La caratteristica particolare è che usando e combinando fra di loro differenti tipi di ingredienti e differenti tipi di spezie, si può far sì che nel chutney siano presenti tutti e sei i sapori fondamentali.

E cioè: il dolce, l’amaro, il salato, il piccante, l’astringente e l’acido.

Per preparare il chutney di mele abbiamo bisogno di questi ingredienti:

  • Ghee (burro chiarificato)
  • 3 mele dalla polpa ben compatta
  • Zucchero di canna
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • Sale non raffinato (marino o minerale)
  • Peperoncino tritato
  • ½ bastoncino di cannella
  • Semi di mostarda
  • Fieno greco
  • Curcuma

Serve una padella o un tegame.

Mettere a fuoco medio/basso il ghee, ingrediente molto importante nell’alimentazione quotidiana, specie per chi pratica yoga. Fra le sue molte qualità ha quella di favorire l’elasticità e di inibire la formazione di calcificazioni nelle articolazioni.

Quando il ghee è caldo, si aggiungono le spezie, iniziando da quelle in pezzi o in semi, e terminando con quelle in polvere. Ricordo che tostare dolcemente le spezie nel ghee, in accordo all’ayurveda, permette di utilizzare al meglio i principi attivi presenti in esse.

Si aggiungono dunque in questo ordine:

  • Peperoncino, sapore pungente (o piccante), relato agli elementi fuoco e aria.
  • Semi di mostarda, sapore pungente, stimolano la digestione, favoriscono il metabolismo dei grassi e devono scoppiettare prima di aggiungere le altre spezie.
  • Cannella, sapore dolce, elementi relati terra e acqua, favorisce l’equilibrio degli zuccheri nel sangue.
  • Fieno greco, sapore amaro, elementi aria ed etere, purifica e disintossica
  • Curcuma, sapore pungente, amaro ed astringente (elementi terra e aria): è una spezia che è adatta a tutti e tre tipi di costituzione; è un grande purificatore del sangue, un anti-tumorale ed un anti-radicali liberi.

A questo punto aggiungere le mele, sapore dolce e specie alcune qualità, anche astringente. La buccia della frutta è comunque astringente.

I sapori amaro e astringente, sono disintossicanti e, in particolare l’astringente, favorisce la riduzione dei liquidi nel corpo.

A questo punto, su sei sapori, ne abbiamo già presenti quattro: il dolce, l’amaro, l’astringente e il pungente.

Si aggiunge il sale non raffinato, elementi acqua e fuoco, ricco di 98 oligo-elementi, di cui è privo il sale industriale. E’ riscaldante. Quindi d’estate e per persone molto calorose è bene ridurne il consumo.

Aggiungere lo zucchero, mescolare bene e coprire in modo che il liquido che si formerà ammorbidisca le mele.

A cottura ultimata e a fuoco spento, aggiungere il succo di limone, sapore acido, elementi acqua e fuoco, e mescolare bene.

Si usa in piccole quantità, insieme a riso,chapati, verdure o preparazioni fritte, di cui favorisce la digestione.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Il Team di Passsione Yoga

 

Mariella Fonte. Autore del libro “Cucina Yoga” e membro del Team di Passione Yoga
Leggi la mia biografia

35 commenti
  1. Shivani Bharti
    Shivani Bharti dice:

    Namaste’
    Adoro il chutney grazie mille per la ricetta 🙏
    Ho intenzione di farlo proprio oggi usando il mango, in tal caso la ricetta cambierebbe?

    Rispondi
  2. L B
    L B dice:

    Dove posso trovare i semi di mostarda e il fieno greco? Vorrei provare la ricetta usando tutti gli ingredienti come descritto. Grazie.

    Rispondi
  3. Cinzia
    Cinzia dice:

    Grazie Mariella, le tue ricette e i tuoi consigli hanno rinnovato la nostra cucina in famiglia, con le spezie alla nostra tavola c’è più gusto gioia e vitalità 😊

    Rispondi
  4. Rosi
    Rosi dice:

    Grazie mille,bellissimo video ,ho acquistato il libro e vedere la preparazione di queste ricette direttamente mi invoglia ancora di più a scoprire nuovi sapori..un abbraccio

    Rispondi
  5. Benedetta Polito
    Benedetta Polito dice:

    Fantastica, da provare subito!
    Ma i semi di mostarda e il fieno greco sono sostituibili con qualcos’altro di più facile reperibilità?
    Grazie sempre🤗

    Rispondi
    • passione yoga
      passione yoga dice:

      Ciao Benedetta, come ho scritto a Shivani, erboristerie e negozi etnici ne sono forniti. Se vuoi puoi usare semi di finocchio e 4/5 chiodi di garofano schiacciati al mortaio. Mariella

      Rispondi
      • Benedetta Polito
        Benedetta Polito dice:

        Grazie mille, lo proverò oggi con queste variazioni in attesa di poter reperire gli ingredienti originali.
        Namastè🌷

        Rispondi
  6. Michela
    Michela dice:

    Grazie Mariella, ho acquistato Il libro appena è stato pubblicato. È piacevole vedere la preparazione di questa ricetta che non avevo ancora fatto in quanto non avevo trovato i semi di mostarda e il fieno greco. Proverò a cercarli perché penso che sia importante che ci siano tutti i sapori.

    Rispondi
  7. Mariella
    Mariella dice:

    Grazie mille per il video perché da una dritta nella preparazione .questa ricetta non l ho ancora provata( ho il libro) ma mi chiedo se i semi di fieno greco si siano ammorbi ti nella vostra preparazione perché a me rimangono duri come sassolini quindi ne evito l utilizzo perché li credo indigesti. Ciao

    Rispondi
  8. Simo
    Simo dice:

    Ciao Mariella ! 😍Fantastica idea di fare i video sarebbe ancora più bello fare un corso online sulla cucina vedica io lo comprerei subito 💛una domanda ma i semi di mostarda non li trovo ma cosa sono in realtà ? Comunque complimenti 🌸🙏🏽😘e GRAZIE 😊

    Rispondi
    • passione yoga
      passione yoga dice:

      Ciao Simo, i semi di mostarda sono dei piccolissimi pallini neri, della pianta della famiglia delle rape. Il sapore è pungente e quindi favoriscono la digestione, ma non sono irritanti come il peperoncino. Li trovi nei negozi indiani o di cibi etnici. Anche alcuni negozi di cibi naturali ben forniti di spezie. Ciao e grazie per i complimenti. (Mariella)

      Rispondi
  9. Julia
    Julia dice:

    Grazie_ Mariella! Che buona idea di far vedere la preparazione-avevo aquistato il libro e da un anno preparo alcuni piatti ma leggere la ricetta e vedere la preparazione sono due cose diverse! Aspetto qualche altro piatto..per esempio mi piacerebbe vedere come si fa la cosidetta cioccollata, non mi era venuta buona…di consistenza, di gusto buonissima ma si sbricciola..non so dov°e che sbaglio. Tanti saluti

    Rispondi
  10. marianna
    marianna dice:

    Ciao Mariella, grazie per questa deliziosa ricetta Yoga e anche per il tuo prezioso libro sulla cucina Yoga; amo questa cucina semplice e naturale, che assieme alla pratica yoga giova molto al nostro benessere. Namaste’.

    Rispondi
  11. Beatrice
    Beatrice dice:

    Grazie, vi do’ un suggerimento per un ottimo chutney: zucchine (in questo periodo abbondano) e mirtilli. Provate!

    Rispondi
  12. LEBANA
    LEBANA dice:

    QUESTO mondo yoga mi affascina moltissimio!!Grazie mille!!dove trovo il ghee?
    GRAZIE di cuore!!bellissimo questo sito e tutte le risorse!
    Nn so se devo registrarmi per RICEVERE appunto le risorse gratuite!!.grazie!!

    Rispondi
    • passione yoga
      passione yoga dice:

      Il ghee lo trovi già fatto in alcuni negozi di cibo naturale. Puoi cimentarti a farlo da sola, seguendo la ricetta che trovi nell’archivio di passione yoga. E’ un po’ impegnativa, ma se segui la ricetta dovresti riuscire a fare il ghee anche a casa. Sì, bisogna registarsi. Ciao! (Mariella)

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su Facebook