YOGA E AYURVEDA PER CUORI INFRANTI

Come ritrovare il centro dopo una delusione d’amore

Se è stato amore, il dolore della fine è grande, immenso e può essere travolgente e perforante come un lutto. E purtroppo non ci sono scorciatoie, se ne esce solo attraversandolo fino in fondo.

Ma ecco 2 indicazioni che possono aiutarti a ritrovare gradualmente il tuo centro e farti scoprire che il dolore può convivere con la pace, con la fiducia e maturando si trasformerà in nuovi frutti d’amore.

  1. La prima indicazione riguarda un particolare metodo di auto/massaggio dell’ayurveda, che ha un’azione profondamente riequilibrante per l’emotività. Più che un vero e proprio massaggio è una sorta di oleazione del corpo, molto efficace anche senza seguire una particolare tecnica. In sanscrito per indicare l’olio si usa la parola sneha, che vuol dire amore. Cospargersi di olio ha un effetto simile ad essere riempiti di amore, è considerato un gesto speciale di affetto che si può offrire ad una persona cara oppure a se stessi; per consolare, calmare e confortare. Ecco come procedere. Aggiungi a dell’olio di mandorla o di sesamo dell’essenza pura di rosa o geranio. Questi fiori hanno una particolare azione riequilibrante per il cuore e l’emotività; cospargiti abbondantemente fino a coprire tutta la superficie del tuo corpo, lascia assorbire l’olio per 5/10 minuti poi fai una doccia e rimuovi l’olio solo con l’acqua oppure con poco sapone neutro. Fallo tutti i giorni, la mattina per un paio di settimane consecutive, ti stupirai dei benefici può offrirti questa semplice pratica.
  2. La seconda indicazione è eseguire apana vayu mudra, che agendo appunto su apana vayu, il soffio discendente, favorisce la capacità di lasciare andare, dona sollievo in caso di pesantezza al cuore, palpitazioni, ansia e tristezza. Ha un’azione riequilibrante su tutti gli elementi è quindi adatto in ogni stagione e per ogni tipo di costituzione. Eseguilo per almeno 2 minuti per tre volte al giorno o tutte le volte che ne senti il bisogno, con entrambe le mani.  

Ogni perdita è come una piccola morte e puoi viverla come l’occasione per esercitarti a lasciare andare, nella consapevolezza che ogni fine contiene il germoglio di un nuovo luminoso inizio e che non c’è inverno tanto freddo da poter fermare la primavera.

Shanti Brancolini

Insegnante Yoga, Fondatrice di Passione Yoga e ideatrice del metodo Yoga su Misura, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Leggi la mia biografia

121 commenti
« Commenti più vecchiCommenti più recenti »
  1. Patrizia Mattei
    Patrizia Mattei dice:

    ti ringrazio Shanti , volevo chiederti se l ‘oliazione invece della mattina posso farla il pomeriggio verso le 17 – 18, oppure e’ più efficace la mattina ? grazie Namastè

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Patrizia! L’oleazione dovrebbe essere fatta la mattina per il massimo beneficio, ma se proprio ti è impossibile, meglio il pomeriggio che nulla.. comunque mai non dopo il tramonto!
      Namastè 🙂

      Shanti

      Rispondi
« Commenti più vecchiCommenti più recenti »

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.