Come sciogliere il corpo prima di una sequenza di asana

Migliora la tua flessibilità con questi esercizi

Un elemento fondamentale per sciogliere le tensioni e superare le limitazioni in modo efficace, è farlo gradualmente. 

Quando cerchiamo un allungamento intenso senza un’adeguata preparazione, si attiva una reazione di protezione detta “riflesso di contrazione” e accade che, nel tentativo di allungarlo, il muscolo invece si contrae.

Ecco quindi uno spunto per preparare e riscaldare tutto il corpo prima di una sessione di asana, per trovare flessibilità in modo graduale e sicuro.

Movimenti che permettono di sciogliere tutte le articolazioni dall’alto verso il basso; un viaggio di consapevolezza dal pensare al sentire, dal fare all’essere.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Shanti Brancolini ed il Team di Passsione Yoga

 

foto-shanty-bio

Shanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice di Passione Yoga e ideatrice del metodo Yoga su Misura, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Insegna yoga dal 2004 ed ha oltre 1000 ore di formazione certificata da autorevoli scuole italiane ed estere. E’ iscritta alla YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti
Leggi la mia biografia

102 commenti
  1. Micaela
    Micaela dice:

    Grazie Shanti e tutto il Team, già mi ero creata una mini sequenza prima della pratica..così la posso alternare! E poi che favolosa è l’agenda di Yoga Lab!!!! Superfavolosa🌊🌻

    Rispondi
  2. Beatrice
    Beatrice dice:

    Ciao,
    molto utile. Grazie. Sto riprendendo a praticare yoga dopo un po’ di anni. Ti seguo. Un abbraccio di luce. Namaste😍

    Rispondi
  3. alessia
    alessia dice:

    Grazie, mi hai ricordato quanto sono importanti le” piccole articolazioni” quanto sia piacevole dare loro un po’ di attenzione nella pratica.

    Rispondi
  4. Heidi
    Heidi dice:

    Grazie mille Shanti. Mi piace questo segno di rispetto e dolcezza verso il nostro corpo, non solo pretese..😊
    Uno splendido regalo. Grazie 💙

    Rispondi
  5. Marco
    Marco dice:

    Ciao, nel caso di ridotta mobilità in cui non vi siano problemi organici ma soltanto scarsa abitudine a quel tipo di movimento/asana si può pensare ad esercizi in coppia, con leggere trazioni e flessioni accompagnate da una giusta respirazione o è meglio che sia l’allievo che da solo raggiunge il suo limite e vi respira dentro? Grazie 🙂

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      E’ sempre bene rispettare il proprio corpo con i suoi limiti, diversi per ognuno di noi, un passo alla volta con dolcezza e attenzione e i progressi arrivano prima di quanto si possa immaginare. La pratica dello Yoga nasce in solitudine o meglio ancora con un maestro, ma solo noi possiamo ascoltare quello che il nostro corpo ci dice e di cui ha bisogno.

      Shanti

      Rispondi
  6. Letizia
    Letizia dice:

    appena tornata e fatto questa piccola pratica di scioglimento, mi sono rigenerata immediatamente, devo dire che già l’ascoltare Shanti porta in un altra dimensione. grazie per la continua consapevolezza del nostro corpo . un abbraccio

    Rispondi
  7. Barbara
    Barbara dice:

    Grazie mille…ho conosciuto da poco lo yoga…e questi esercizi del video li trovo molto utili x iniziare la mia giornata…

    Rispondi
  8. Leda
    Leda dice:

    Cara Shanti tutto molto utile ma quanto tempo! Mi piacerebbe conoscere la sequenza di asana indispensabili da eseguire ogni giorno per circa un’ora. Dopodiché aggiungerei in base alla mia disponibilità altre ‘pillole ‘che ci hai suggerito con la tua inestimabile professionalità. Grazie per tutto.

    Rispondi
  9. patrizia di meglio
    patrizia di meglio dice:

    Grazie infinite. Ho fatto questa piccola pratica in un momento in cui ero molto stanca mentalmente ed avevo del lavoro urgente da terminare. Dopo, quando ho ripreso, sono riuscita a portare a termine il lavoro con una scioltezza che solo pochi minuti prima era impensabile. Un abbraccio pieno di gratitudine.

    Rispondi
  10. Marta
    Marta dice:

    Grazie. Anche questo molto utile e bello, come tutti i tuoi video.
    Condivido la sensazione di energia che scorre dopo aver fatto queste preatiche.
    Grazie ancora. Vi seguo sempre

    Rispondi
  11. Milena
    Milena dice:

    Grazie, Shanti, per questo video. Avevo veramente bisogno di sciogliermi un po’ e riprendere con i miei esercizi. Figli e nipotini ti catalizzano le giornate, quando vengono in vacanza. La tua dolcezza e semplicità sono coinvolgenti.
    Namaste’

    Rispondi
  12. Eloa’
    Eloa’ dice:

    Grazie Shanti.
    questa pratica proprio oggi mi ha permesso di sbloccare le energie. Da quando sono in vacanza non ho più praticato ed il mio corpo ne ha risentito.
    Questi movimenti accompagnati dalla tua voce mi hanno ricongiunta al mio percorso. Grazie!!

    Rispondi
  13. bruna
    bruna dice:

    Grazie ultimamente ho un blocco e non faccio più yoga, ma quando mi sbloccherò tengo preziosi tutti questi preziosi video!

    Rispondi
  14. Elvira Suriano
    Elvira Suriano dice:

    Che dire dopo la miriade di commenti letti? sei coinvolgente per la calma che riesci a trasmettere! Un grande obiettivo da raggiungere attraverso la pratica. Ti seguo con interesse!

    Rispondi
  15. Marina
    Marina dice:

    Grazie Shanti, come sempre proponi esercizi utili con spiegazione attenta e ricca di spunti. Un abbraccio grande, Marina.

    Rispondi
  16. lucia
    lucia dice:

    Ancora una volta grazie Shanti per tutto quello che fai e ci dai !
    Ti seguo con tanto interesse e ammirazione.
    Una domanda: posso sapere il titolo della musica che accompagna la meditazione del cuore?
    Anche questa bellissima grazie anche alla tua voce cortese e deliziosa.
    A presto

    Lucia

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PER INIZIARE

LE 13 COSE CHE DEVI SAPERE

Scarica il Vademecum (gratis)