GLI ELEMENTI NELLE 3 FASI DELLA DIGESTIONE + ESERCIZI

Conoscere e migliorare la digestione

La digestione è una funzione estremamente importante, che se debole determina l’accumulo di tossine e malattie di varia natura. Ecco come migliorarla conoscendo in che modo ogni fase è connessa con gli elementi e le pratiche abbinate ad ognuna di esse.

Nel grande come nel piccolo, si può osservare come l’equilibrio degli elementi, terra acqua, fuoco, aria ed etere, variano ciclicamente e governo in modo ritmico funzioni diverse.

Questo accade infatti, non solo nella ciclicità del macrocosmo tramite il ritmo stagionale e giornaliero, ma anche nel microcosmo corpo e nelle sue funzioni fisiologiche, come appunto anche la digestione, che possiamo suddividere in tre fasi distinte abbinate a pratiche specifiche.

Generalmente parlando una buona postura ed una buona respirazione, (sempre e solo dal naso!!) sono tra le prime e più importanti cose che bisogna fare per favorire la digestione, ma ad ognuna delle tre fasi possiamo associare indicazioni e pratiche. 

  1. La prima fase della digestione avviene in bocca, ed è associata agli elementi acqua e terra, la cosa più importante per far funzionare bene questa prima fase, è masticare accuratamente e a lungo. In oriente si dice che si dovrebbe “masticare acqua e bere cibo” nel senso di tenere in bocca anche i liquidi prima di ingoiarli, e masticare così tanto il cibo da renderlo liquido.

  2. La seconda fase della digestione è governata dall’elemento fuoco, con una sorta di processo alchemico, il fuoco chimico dei succhi gastrici trasforma il cibo, separando le scorie dai nutrienti. E subito dopo un pasto, c’è solo una posizioni yoga raccomandate ed è suptavirasana, la posizione del guerriero sdraiato, molto utile per favorire la digestione in questa seconda fase.

  3. La terza ed ultima fase della digestione è governata dagli elementi aria ed etere, un loro equilibrato funzionamento permette un transito intestinale regolare e senza gonfiori. Ia posizione associata è malasana, ed il momento migliore della giornata è quello prima del sorgere del sole che è collegato agli elementi aria ed etere ed il più favorevole per la rimozione delle scorie con l’evaquazione.

Tutto questo è di estrema importanza perchè non è quello che mangiamo che ci nutre, ma solo quello che digeriamo, e quando digeriamo bene il cibo, digeriamo bene anche le emozioni lasciando andare quello che non serve e trattenendo quello che ci nutre..

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Shanti Brancolini ed il Team di Passsione Yoga

 

foto-shanty-bio

Shanti Brancolini, Insegnante Yoga, Fondatrice di Passione Yoga e ideatrice del metodo Yoga su Misura, fin da bambina ha avuto modo di avvicinarsi allo yoga e trascorrere lunghi periodi di ricerca e pratica in India. Insegna yoga dal 2004 ed ha oltre 1000 ore di formazione certificata da autorevoli scuole italiane ed estere. E’ iscritta alla YANI, Yoga Associazione Nazionale Insegnanti
Leggi la mia biografia

117 commenti
  1. Sara
    Sara dice:

    Grazie Shanti. Sono iscritta a yoga su misura da Aprile e ti sono veramente grata per tutti i consigli che mi regali, mi stai aiutando tantissimo a ritrovarmi ed è come se avessi un’amica silenziosa che mi sta accanto. Grazie grazie grazie. Namaste 🙏🏻

    Rispondi
  2. Patricia
    Patricia dice:

    Grazie di cuore per i consigli che seguirò con attenzione visto che io soffro un po’ di reflusso
    Un abbraccio di luce

    Rispondi
  3. Patrizia Amati
    Patrizia Amati dice:

    una sana alimentazione e una buona digestione sono fondamentali per rimanere in salute. Se ne parla sempre troppo poco. Grazie per queste preziose informazioni e per la consapevolezza che ci regali. Namasté. Patrizia

    Rispondi
  4. L B
    L B dice:

    Terrò in gran conto questi preziosi consigli, la digestione è un mio punto debole e cerco sempre di mettere in pratica i suggerimenti forniti da Yoga su Misura. Grazie!

    Rispondi
  5. Chiara
    Chiara dice:

    Grazie, Shanti sono iscritta a Passione Yoga da aprile e ti seguo assiduamente, con grande piacere e entusiasmo🙏 grazie grazie di💝💖. Il “tuo” è un arricchimento sempre

    Rispondi
  6. Bruno
    Bruno dice:

    Sei essenziale e Chiara. Sei la più brava insegnante che seguo online. Mi piacerebbe venissi una volta a fare un corso yoga da noi al Bosco Incantato ad Ostana. Complimenti e grazie. Namastè Bruno Bossa

    Rispondi
  7. Debora
    Debora dice:

    Grazie x questo video interessante io soffro di acidità spesso e volentieri, spero mi aiutino a stare meglio questi esercizi ;x il primo ho qualche problema x la schiena,
    Ma mi sono fermata a fare yoga… Col caldo Namaste

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Il mio consiglio è di usare supporti come cuscini per quanto riguarda questo video e per la pratica in generale la puoi fare la mattina presto nelle ore meno calde.🙏

      Shanti

      Rispondi
  8. Donatella
    Donatella dice:

    Grazie Shanti! Sempre illuminante! Volevo chiederti se c’è una pratica, posizioni, pranayama, ecc….per chi soffre di gastrite e reflusso (nel mio caso per cardias incontinente).

    Grazie.

    Donatella

    Rispondi
    • Passione Yoga
      Passione Yoga dice:

      Ciao Donatella, sì ci sono pratiche e indicazioni sullo stile di vita che possono aiutarti .. ma risponderti in poche righe è riduttivo! Se sei iscritta ad un dei nostri programmi online, mandami la tua domanda a info@passioneyoga.it e al prossimo live mensile di domande e risposte ti spiego tutto a voce…

      Shanti

      Rispondi
  9. Pamela
    Pamela dice:

    Namastè Shanti! Buongiorno a tutti! Volevo chiederti…dopo aver mangiato andrebbe bene anche solo praticare Vajraasana con le braccia incrociate dietro la schiena o con le braccia allungate e tenute in alto sopra la testa con le mani nel mudra?
    Grazie 🙏🌺 un abbraccio grande
    Pamela

    Rispondi
  10. Laura Marina Parisi
    Laura Marina Parisi dice:

    Grazie parole molto semplici ed utili.
    una nota tecnica. Il volume della prima parte del video molto basso, mentre buono quello della parte finale all’esterno

    sereni giorni
    Namastè

    Rispondi
  11. Emma
    Emma dice:

    Grazie 🙏🏻 i tuoi consigli sono sempre utili e seguirti è fonte di conoscenza per me
    Buona giornata NAMASTE 🙏🏻

    Rispondi
  12. Giovanna Dorigati
    Giovanna Dorigati dice:

    Grazie! Trovo molto interessante e ben fatta questa illustrazione. Grazie e complimenti per il vostro lavoro!

    Rispondi
  13. Barbara
    Barbara dice:

    Grazie Shanti,video prezioso ed edificante come sempre,solo un piccolo appunto tecnico ,che non so se ti è già stato segnalato,il volume del video è basissimo ed ho avuto quindi un pò di difficoltà nell’ascolto……Comunque grazie ancora Barbara.

    Rispondi
  14. Dirce Menezes
    Dirce Menezes dice:

    Grazie Shanti!
    Sono utilissimi i tuoi consigli, questo della digestione mi riguarda da vicino, perché ho delle difficoltà di digerire determinati cibi. Ti ringrazio infinitamente per la generosità. Un caro saluto, namaste🙏

    Rispondi
  15. giusy
    giusy dice:

    Grazie Shanti,
    molto interessante questo video. Attraverso le tue parole si impara
    a conoscerci sempre di più, a conoscere come funziona il nostro corpo
    che spesso ci è sconosciuto, ed ogni volta è meraviglioso per me.
    Un caro saluto.

    Rispondi
  16. Antonella Nocerino
    Antonella Nocerino dice:

    grazie Shanti, questa pratica fa al caso mio che ho un pò di problemi con la digestione, la proporrò anche a mio figlio. Personalmente già con la pratica primaverile è andata molto molto meglio, ma guarderò anche questa e la metterò in pratica.
    Namastè

    Rispondi
  17. Isabella
    Isabella dice:

    Carissima Shanti

    anche se passano mesi dall’ultimo ascolto, è sempre come la prima volta che ti ho ascoltato…con le tue parole e la tua energia arrivi al cuore e ad ogni angolo del corpo e del cervello! Grazie sempre

    Rispondi
  18. Gilberto Alibrandi
    Gilberto Alibrandi dice:

    Shanti volevo chiederti se invece del supta
    Virasana che non è molto su misura per me a livello di flessibilità posso usare il vajrasana.Si lo so che a questo nome corrispondono più asana ma io intendo dire la folgore o posizione adamantina quell’ asana in cui il bacinoringrazio sinantituarisposta è continua così che vai forte.!!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

PER INIZIARE

LE 13 COSE CHE DEVI SAPERE

Scarica il Vademecum (gratis)